Treno finisce contro un segnale in stazione centrale a Milano, ritardi e cancellazioni

Treni da Roma non arrivano in Centrale a Milano, incidente sembra causato da un errore umano

Treno finisce contro un segnale, ritardi e cancellazioni: caos sulle linee Torino-Roma e Torino-Venezia

di Redazione web

Un treno di Trenord in manovra, senza passeggeri, ha superato un tronchino di sicurezza alla Stazione Centrale di Milano intorno alle 15:10 provocando danni alla linea elettrica e causando rallentamenti sulla linea, con ritardi fino a due ore e cancellazione di convogli. Si è trattato, fanno sapere fonti aziendali, dell'errore umano di un macchinista. Il treno è un ETR 521 S1. Lunghe code di viaggiatori all'interno della stazione Centrale, contingentati gli ingressi ai binari, massiccia la presenza di personale di assistenza di Trenitalia e Italo.

Treni nel caos: ritardi e cancellazioni

I treni sulla direttrice Torino-Roma non arrivano in Centrale mentre quelli fra Torino e Venezia fermano a Certosa e Lambrate. «I tecnici di RFI sono al lavoro ma la circolazione - fanno sapere da Rete Ferroviaria Italiana - resterà perturbata per le prossime ore».

I treni su percorsi alternativi e i ritardi

I treni Alta Velocità, InterCity, EuroCity e Regionali possono essere instradati su percorsi alternativi e registrare maggiori tempi di percorrenza fino a 120 minuti. Due i treni della Lunga percorrenza, in particolare, sono stati cancellati:

Il Frecciarossa 9741 Milano Centrale (15:45) - Venezia Santa Lucia (18:12): i passeggeri in partenza da Milano Centrale possono rivolgersi al personale di Assistenza clienti di Trenitalia di Milano Centrale per raggiungere la stazione di Milano Lambrate dove trovano proseguimento con il treno FR 9747 Milano Centrale (16:45) - Venezia Santa Lucia (19:12)

L'Intercity 673 Milano Centrale (16:05) - Livorno Centrale (20:35): i passeggeri possono utilizzare il treno IC 675 Milano (17:05) - Ventimiglia (20:58) fino a Genova Piazza Principe dove trovano proseguimento con i primi treni utili a cura del personale di Assistenza clienti di Trenitalia.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 20 Gennaio 2023, 18:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA