Taranto, bomba d'acqua sulla litoranea: strade allagate, grandine e auto bloccate

di Nazareno DINOI
Una bomba d’acqua che si è abbattuta nel primo pomeriggio lungo la costa del versante orientale della provincia di Taranto, ha allagato strade e isolato alcune strutture ricettive di San Pietro in Bevagna, marina di Manduria.  Il violentissimo acquazzone di breve durata ha interessato le solite zone della località balneare manduriana provocando danni alle autovetture parcheggiate e isolando i residenti. Le strade più colpite sono state quelle degli hotel Caraibisiaco e hotel Charlie. Sono al lavoro per questo le squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di Manduria e i volontari della Prociv Arci. L’improvviso temporale che era stato preannunciato dai servizi meteo, non aveva scoraggiato numerosi bagnanti costretti ad abbandonare di corsa la spiaggia.

GRANDINE NEL SALENTO
in riva al mare e dalle spiagge di Porto Cesareo si è scatenato la fuga spaventata dei bagnanti. Alcuni minuti prima delle 16 un improvviso temporale si è abbattuto sul litorale. Prima la pioggia e i fulmini. Poi la grandine, violenta, con pezzi grandi quando palline da golf.
La forte precipitazione per fortuna ha procurato tanta paura tra i bagnanti ma pochi danni. Danneggiate soprattutto le carrozzerie delle auto. (Andrea Tafuro)

Ultimo aggiornamento: Sabato 25 Luglio 2020, 19:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA