Stupro di gruppo a Lignano, le amiche della vittima: «Ha incontrato i ragazzi sul lungomare e ha deciso di seguirli»

Stupro di gruppo a Lignano, le amiche della vittima: «Ha incontrato i ragazzi sul lungomare e ha deciso di seguirli»

La giovane violentata dal gruppo a Lignano avrebbe deciso di seguire i suoi stupratori.  Secondo le amiche della 18enne, interrogate dalle autorità, l'incontro con tre degli imputati è avvenuto casualmente sul lungomare. La ragazza ha conosciuto i suoi stupratori che l'hanno invitata a seguirla nel loro appartamento e lei avrebbe acconsentito.

Leggi anche > Viviana Parisi ha ucciso il figlio Gioele, per la Procura il caso può essere archiviato

Subito dopo lo stupro però la giovane è tornata in spiaggia allertando il padre che ha subito raggiunto i ragazzi e li ha denunciati. Tra gli aggressori ci sarbbe anche un minorenne su cui sta indagando il tribunale dei minori. La ragazza ha raccontato di essere entrata nel loro appartamento e subito costretta a praticare loro sesso orale, poco dopo si sono uniti ai tre altri due amici. Un momento terribile per la 18enne che ha però trovato la forza di raccontare tutto a un amico bagnino e al papà.

Ora l'accusa per i giovano è di stupro di gruppo e le indagini proseguono. Uno dei genitoti degli imputati ha però affermato che il figlio gli avrebbe detto che non ci sarebbe stata alcuna violenza e i rapporti sarebbero stati consensuali. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 15 Agosto 2021, 15:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA