Saman Abbas, cinque indagati per omicidio: anche due cugini. Le ricerche in pozzi e canali

Saman Abbas, cinque indagati per omicidio: anche due cugini. Le ricerche in pozzi e canali

Salgono a cinque gli indagati nel caso della scomparsa di Saman Abbas, la diciottenne di origine pachistana residente della Bassa Reggiana della quale non si hanno più notizie da un mese. Oltre ai genitori e a uno zio sono iscritti nel registro degli indagati anche due cugini della ragazza. È quanto emerso nelle ultime ore dalle indagini dei carabinieri. Il fascicolo è aperto per omicidio.

 

Denise Pipitone, il video choc in esclusiva a Quarto Grado: «Con alta probabilità è Denise»

 

I due cugini avrebbero avuto un ruolo nella sparizione della ragazza: secondo quanto emerso, sono stati riconosciuti dalla visione delle immagini della video sorveglianza dell'azienda. Vengono ritratti la sera precedente l'ultimo avvistamento della ragazza uscire da un capannone con attrezzi da lavoro utilizzati verosimilmente per preparare una buca nella zona dell'azienda agricola dove lavoravano i familiari di Saman. Madre, padre e zio di Saman sono irreperibili dai primi di maggio perché tornati in patria e ora ricercati tramite una rogatoria internazionale.

 

Ragazza scomparsa, le ricerche in pozzi e canali

 

Le ricerche della ragazza si concentreranno alle spalle del capannone dell'azienda agricola dove lavoravano i familiari di Saman, e da dove in un video del 29 aprile si vedono uscire tre persone - due sono stati identificati come i cugini della ragazza - con con due pale, un secchio contenente un sacco azzurro e un piede di porco. Saranno in particolare ispezionati alcuni pozzi, canali e altre serre. Al momento senza l'impiego di unità cinofile.

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 30 Maggio 2021, 10:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA