Roma cambia la Ztl, raffica di divieti. Arrivano anche 13 milioni di incentivi comunali per chi rottama veicoli inquinanti

Roma cambia la Ztl, raffica di divieti. Arrivano anche 13 milioni di incentivi comunali per chi rottama veicoli inquinanti

di Lorena Loiacono

Roma ha bisogno di abbassare i livelli di inquinamento, al via quindi il nuovo regolamento per la fascia verde e limitazioni al traffico nelle zone della Ztl via via crescenti, da gennaio 2023 al 2024, da cui resteranno fuori soltanto i mezzi alimentati a gasolio fino alla categoria Euro 5.
STOP PERMANENTI. La Giunta la delibera che prevede il divieto permanente di accesso all’interno della ZTL Fascia Verde, dal lunedì al sabato, 24 ore su 24, dal prossimo 15 novembre per tutti i Pre-Euro 1, Euro 1 ed Euro 2, i mezzi a gasolio Euro 3. Dal novembre del 2024 si fermeranno anche le auto a benzina Euro 3. 
FASCE ORARIE. Inoltre ogni anno da novembre a marzo saranno comprese gradualmente nel divieto tutte le auto a gasolio fino agli Euro 5. Restano, tra novembre e marzo, le quattro domeniche ecologiche in cui si andrà a piedi nelle fasce orarie 7.30-12.30 e 16.30-20.30.


VIVIBILITÀ. «Questo provvedimento - ha spiegato il sindaco Roberto Gualtieri - riduce l’inquinamento e le emissioni e rende la nostra città più vivibile, nel rispetto delle norme europee». 
SOSTEGNO. Dover di fatto abbandonare l’auto, rappresenta pe molti cittadini un problema sotto vari aspetti: «Sappiamo che la riduzione dei veicoli più inquinanti debba essere accompagnata da misure di sostegno ai cittadini - ha aggiunto l’assessore alla Mobilità, Eugenio Patanè - per questo sono previsti diversi importanti incentivi all’acquisto di auto ecologiche e all’utilizzo del trasporto pubblico».

CAPITALE MILIONARIA. La delibera infatti comprende l’abbonamento annuale gratuito al trasporto pubblico in cambio di rottamazione veicoli interessati e un incentivo, aggiuntivo a quelli statali, per il cambio di mezzi commerciali leggeri da Euro 3/5 a full electric. Queste misure ammontano a un totale di 3 milioni di euro per questo residuo periodo del 2022, poi 5 milioni per l’intero anno 2023 e altri 5 milioni per il 2024: fondi che si aggiungono ai contributi statali e al contributo “Bonus trasporti”. 


CONTROLLI SERRATI. Intanto aumenteranno anche i controlli da parte degli agenti sulle strade considerate ad alto traffico per far defluire meglio il traffico a partire da quello del Centro come l’area di Lungotevere, Corso d’Italia, Viale Castro Pretorio, Viale Manzoni, Via Labicana, Via di San Gregorio e Circo Massimo, fino a via dell’Acqua Bulicante, Corso di Francia, Via Quirino Maiorana, Viale Guglielmo Marconi, Via Oderisi da Gubbio, Viale Trastevere, Via Magna Grecia e Monti Tiburtini. 
ALBERI. «Abbiamo messo in campo - ha spiegato l’assessora all’ambiente Sabrina Alfonsi - anche il grande piano di forestazione urbana per contribuire al miglioramento della qualità dell’aria che respiriamo e contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici».


Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Novembre 2022, 15:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA