Non le rinnovano il contratto di lavoro, ragazza di 19 anni si uccide nel suo bagno

Non le rinnovano il contratto di lavoro, ragazza di 19 anni si uccide nel suo bagno

  • 643
    share
Dramma della disoccupazione? Una giovane di 19 anni, rumena, si è tolta la vita nel bagno della sua abitazione. La tragedia è avvenuta questa mattina a Balsorano (L'Aquila). Non si conoscono i motivi che sono alla base del tragico gesto, ma Oana Maria Cioponea, da poco non le era stato rinnovato il contratto come commessa in un negozio di casalinghi a Sora.

Qualcuno sostiene che i due episodi potrebbero essere collegati ma per gli inquirenti non ci sono prove per la conferma di questa eventualità. Dal racconto del padre acquisito, la 19enne era rimasta sola come spesso accadeva in casa. I genitori erano usciti per andare a lavoro.

La madre l’ha chiamata più volte al cellulare ma non ricevendo riposta ha pensato che si fosse sentita male. Arrivata a casa non avendo risposte nemmeno dopo aver suonato il campanello, ha sfondato la porta ed ha trovato in bagno il corpo esanime della giovane.
Giovedì 14 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 15-12-2017 09:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME