Mario Biondo, il mistero della sua morte. La famiglia a "Storie italiane" : «Sappiamo chi era in casa con lui quella notte»

Mario Biondo, il mistero della sua morte. La famiglia a "Storie italiane" : «Sappiamo chi era in casa con lui quella notte»

di Danilo Barbagallo

Continuano i misteri sulla morte di Mario Biondo, il cameraman palermitano trovato senza vita nella sua casa di Madrid nel 2013.  La notte della morte nella casa di Mario Biondo erano presenti tre telefoni compreso il suo e la famiglia, ospite di “Storie italiane” di Eleonora Daniele su Rai Uno, grazie ai suoi tecnici ha scoperto a chi appartiene una delle due utenze sconosciute: “La smartphone due è stato trovato, sappiamo chi è l’intestatario”.

Mario Biondo, a Storie italiane il mistero della sua morte

La mamma di Mario Biondo, ospite di “Storie italiane” di Eleonora Daniele, pensa di essere vicina alla verità sulla morte del figlio: “All’interno della nostra relazione – ha spiegato - c’è il nome della persona presente a casa di Mario nella notte del suo assassinio. La smartphone due è stato trovato, sappiamo chi è l’intestatario. E’ una persona che sospettavamo da tempo”.

I dubbi sulla ricostruzione della scomparsa di Mario Biondo sono molti: “Ci sono cose che devono essere valutate dalla Procura, che deve mettere in pratica quello che in questi anni abbiamo gridato. Sono anni che diciamo che Mario è stato ucciso, se rivediamo gli interrogatori ci sono persone che hanno mentito. Dov’era la cameriera, la moglie Rachel, il cugino!? Queste cose non sono novità ma conferma di quello che pensavano. Le nostre tesi non solo sostenuto solo dai nostri periti ma anche da criminologi spagnoli che ci hanno favorito gratuitamente il loro lavoro. Ora sappiamo che in casa c’erano due persone, noi sappiamo chi sono e devono essere incriminate. Sono 8 anni che lottiamo, abbiamo prove, interviste in cui i protagonisti della vicenda dicono falsità. Tutto per coprire un omicidio”.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12 Maggio 2021, 12:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA