Mamma uccide la figlia di 3 giorni. Il padre: «L'ha scaraventata due volte per terra»

Vicenza, mamma uccide la figlia di 3 giorni. Il padre: «L'ha scaraventata due volte per terra»

Una mamma di 41 anni ha ucciso la figlia di soli tre giorni: la donna ha scaraventato la neonata per terra e poi ha tentato il suicidio tagliandosi la gola con un coltello. La donna è stata arrestata. Non solo. La bimba sarebbe stata gettata a terra non una, ma due volte. Lo apprende l'ANSA da fonti vicine alle indagini. Il padre della bambina ha raccontato di aver sentito un primo tonfo sordo, poi la moglie urlare frasi sconnesse, e infine un secondo tonfo.

Mamma suicida nel Tevere, ancora nessuna traccia delle gemelline. Il maltempo frena le ricerche
Depressione post partum, cos'è e come si può prevenire o curare

La piccola è morta la scorsa notte all'ospedale San Bortolo di Vicenza dopo essere stata gettata a terra in casa dalla madre, forse per una crisi «post partum». L'episodio è avvenuto la scorsa notte a Lisiera di Bolzano Vicentino (Vicenza). La donna, di 41 anni, subito dopo ha tentato il suicidio ferendosi alla gola con un coltello. 

Zio orco, le accuse della nipotina: «Mi ha palpeggiata sotto le coperte»
Operaio morto alla Ansaldo: il 35enne travolto da un pezzo della gru



A intervenire è stato il marito della donna e papà della bimba, che ha chiamato il 118. Gli operatori sanitari del Suem, giunti nell'appartamento, hanno trasportato la donna e la neonata al San Bortolo. La piccola è stata ricoverata in Terapia intensiva pediatrica ma è morta all'alba di oggi. La madre è stata arrestata e ora è piantonata nel reparto di Psichiatria. Per la delicatezza del caso il riserbo è massimo da parte dei carabinieri della compagnia di Thiene ( Vicenza), intervenuti per le indagini.

Lunedì 21 Gennaio 2019, 09:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA