Ischia, trovato l'ultimo corpo travolto dalla frana di Casamicciola: è di Maria Teresa Arcamone

Sono in totale 12 le vittime della frana causata dall'alluvione sull'isola

Ischia, trovato l'ultimo corpo travolto dalla frana di Casamicciola: è di Maria Teresa Arcamone

di Redazione web

L'ultimo corpo mancante all'appello dei dispersi nella frana di Casamicciola è stato recuperato dai vigili del fuoco: si tratta della dodicesima vittima dell'alluvione di Ischia. Il cadavere è stato trovato nella zona del parcheggio del Rarone, ai piedi di via Celario, dove è confluita gran parte della frana staccatasi dal monte Epomeo. Il corpo è in via di identificazione da parte dei Carabinieri della Compagnia di Ischia, anche se è noto che l'ultima dispersa è Maria Teresa Arcamone.

Evacuazione, 54 famiglie non vogliono muoversi: «Qui anche dopo il terremoto, non ce ne andiamo»

Giorgia Meloni posta la foto del poliziotto che mette in salvo un bimbo: «Il governo e l’Italia vi sono grati»

L'auto della 31enne, cameriera in un bar di Forio, era stata trovata lo scorso sabato dalle squadre di soccorritori all'opera a via Celario. La sua Fiat Panda è stata trovata, sepolta dal fango, in cima al tetto della abitazione della giovane donna. 

 

11 giorni per ritrovare il corpo

Ci sono voluti undici giorni per trovare l'ultimo corpo: Mariateresa Arcamone, 31 anni, cameriera in un bar molto conosciuto di Forio, la mattina andava prestissimo al lavoro e si ritiene perciò che all'ora in cui la colata di fango scesa dall'Epomeo ha travolto le case di via Celario fosse già sveglia e che forse si è accorta del pericolo allontanandosi da casa.

Nella tragedia del 26 novembre scorso sono morti anche i cognati Maurizio e Giovanna ed il nipotino Giovangiuseppe, di appena 21 giorni, che abitavano a poca distanza. Alle sue ricerche partecipava il fidanzato Salvatore, fratello di Giovanna, che era tornato ad Ischia dalla nave su cui lavorava; qualche giorno prima i soccorritori avevano trovato la macchina di Mariateresa, spinta dalla forza del fiume di fango sul tetto della sua casa.

I funerali delle vittime in forma privata

Funerali in forma privata, e ogni famiglia darà l'addio ai propri cari in un momento diverso. È la scelta dei familiari delle vittime della frana di Casamicciola: il primo rito funebre a essere celebrato, domani, a Lacco Ameno, sarà quello di Eleonora Sirabella e Salvatore Impagliazzo. Eleonora fu la prima delle persone sepolte dalla lava di fango ad essere ritrovata dai soccorritori, il giorno dopo l'alluvione. Per questo funerale i familiari hanno chiesto di proteggere il riserbo del proprio dolore non ammettendo cronisti e fotografi in chiesa.

Si terranno sabato ad Ischia Porto le esequie di Gianluca Monti, della moglie Valentina e dei tre figli Francesco, Michele e Mariateresa. Venerdì si svolgeranno, sempre ad Ischia Porto, quelli di Maurizio Scotto Di Minico, della moglie Maria Giovanna Mazzella e del piccolo Giovanni (di appena 21 giorni). Tutte le cerimonie religiose saranno celebrate dal vescovo di Ischia e Pozzuoli, monsignor Gennaro Pascarella.


Ultimo aggiornamento: Martedì 6 Dicembre 2022, 18:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA