L'appello di due extracomunitari: «Niente elemosina, vogliamo integrazione»
di Francesca Raspavolo

Napoli, l'appello di due extracomunitari: «Niente elemosina, vogliamo integrazione»

Fanno gli spazzini e i giardinieri del quartiere, raccolgono rifiuti e potano le piante. In cambio non chiedono soldi ma «integrazione nella comunità e tanti sorrisi, che sono gratis: aiutateci a diventare parte di Torre del Greco». E' l'appello lanciato da due giovani extracomunitari che, da qualche giorno, si sono stabiliti a Montedoro, rione chic di Torre del Greco (Napoli): armati di scope, palette, guanti e cesoie, i due stranieri hanno tirato a lucido il quartiere nord, con larga soddisfazione dei residenti.

In un cartello scritto a penna, i due raccontano la loro storia. «Gentili signori e signore, desideriamo integrarci nella vostra città senza chiedere l'elemosina. Da oggi terremo pulite le strade chiedendo giusto un contributo di 50 centesimi o un caffè. Sono graditi materiale per la pulizia delle strade e sorrisi che sono sempre gratis». 

Per i due stranieri l'applauso di tanti abitanti di Montedoro: «Anche con la pioggia hanno ben lavorato: via de Nicola completata diserbata bravissimi: subito assessori - ironizza qualcuno - Pratici e concreti».
Domenica 26 Maggio 2019, 19:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA