Covid, visite ai parenti in ospedale solo col Green Pass

Covid, visite ai parenti in ospedale solo col Green Pass

Da oggi, venerdì 6 agosto, si potrà far visita ai parenti ricoverati in ospedale, muniti di Green PassFiaso (Federazione italiana aziende sanitarie ed ospedaliere) che ha dato il via libera all'accesso in ospedale, ricorda: «Il green pass consente di assicurare sicurezza e umanizzazione delle cure ai nostri pazienti».

Leggi anche - Covid, l'Rt nazionale è fermo a 1,56 ma crescono i posti occupati nelle intensive

Al via, dunque, quanto proposto nel decreto legge 105 del 23 luglio che integra il precedente decreto del 17 giugno 2021 dove era già prevista la possibilità di "permanere nelle sale d'attesa dei dipartimenti d'emergenza e accettazione e dei reparti di pronto soccorso". 

Il Green Pass è obbligatorio in Italia a partire da oggi per sostare in: ristoranti al chiuso, spettacoli all'aperto, centri termali, piscine, palestre, fiere, congressi e concorsi, bar ma non per consumare al bancone, anche se al chiuso. Per i trasgressori, sono previste sanzioni dai 400 ai 1.000 euro.

I controlli per verificare la validità e l'autenticità dei certificati verdi, sia in versione cartacea che digitale, saranno effettuati tramite l'app VerificaC19, sviluppata dal ministero della Salute per il tramite di Sogei. L'app può essere utilizzata solo dai soggetti "verificatori", come organizzatori di eventi e attività a cui si vuole partecipare e dai pubblici ufficiali.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 6 Agosto 2021, 21:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA