Coronavirus, a Roma non ci sono più positivi: attesa test per 31 pazienti

di Mauro Evangelisti
A Roma non ci sono più pazienti con il coronavirus. Al momento ci sono 31 persone in attesa dell'esito dei test. Anche la donna cinese di 65 anni, una turista proveniente da Wuhan ricoverata il 30 gennaio insieme al marito allo Spallanzani, è risultata negativa. Ha potuto lasciare la rianimazione e il suo percorso di recupero è cominciato così come quello del marito, 66 anni, che da giorni era negativo al test. Allo Spallanzani era stato ricoverato un terzo paziente con il Covid-19, un emiliano di 29 anni rimpatriato da Wuhan. Le sue condizioni sono sempre state buone e nei giorni scorsi è stato dimesso perché guarito.

Coronavirus, guarita cinese allo Spallanzani. Primo morto in Emilia. Sei bimbi contagiati. In Italia 12 vittime, italiana morta in Austria

 
 
 

In sintesi: dei tre pazienti dello Spallanzani nessuno è più positivo. Allo stesso tempo, la grande attenzione suscitata dal focolaio del Lodigiano e della provincia di Padova ha fatto moltiplicare anche a Roma e nel resto del Lazio gli allarmi. Se in precedenza l'attenzione era soprattutto su chi aveva viaggiato in Asia, ora numerose richieste arrivano per chi è tornato da Lombardia e Veneto. Prima dei casi di Codogno erano diminuite drasticamente le richieste di verifica, negli ultimi giorni sono state 140 a Roma e nel Lazio. Fino ad oggi, per fortuna, tutti i test svolti sono risultati negativi. Attualmente allo Spallanzani ci sono 39 pazienti con casi sospetti per i quali si attende esito delle analisi ma altri 101 sono già stati dimessi perché dalle verifiche sono risultati negativi. Nel Lazio fino a ieri erano stati eseguiti 124 test.

Coronavirus, l'odissea di un medico civitavecchiese: visita donna con sintomi sospetti e rimane 24 ore "prigioniero" all'Aurelia Hospital

 

Ultimo aggiornamento: Giovedì 27 Febbraio 2020, 07:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA