Uccide la moglie e va al lavoro: in corso le ricerche del corpo gettato nel fiume

Uccide la moglie e va al lavoro: in corso le ricerche del corpo gettato nel fiume

Il 52enne è andato alla polizia insieme al figlio per confessare l'omicidio

Uccide la moglie, la getta nel fiume e se ne va al lavoro. L'assassino un 52enne francese poi il giorno dopo con grande tranquillità è andato dalla polizia insieme al figlio, di circa vent'anni, per raccontare quello che aveva fatto. Ai poliziotti della stazione di Meaux (Seine-et-Marne) un comune alle porte di Parigi, come riporta nice-matin, l'uomo ha spiegato la dinamica dell'omicidio. Tutto è iniziato domenica mattina con una lite per motivi legati alla separazione.

 

Leggi anche > Usa il cellulare in vasca da bagno: Celestine muore folgorata a 13 anni

 

Durante la discussione della coppia sposata dal 1997, il 52enne ha preso un cuscino con cui ha soffocato la moglie. Poi è uscito di casa e ha trasportato il cadavere fino alla e lo ha gettato nel fiume. Dopodiché è tornato a casa, si è cambiato ed è andato al lavoro in un albergo-ristorante dove fa lo chef. Sono in corso le ricerche del cadavere che non è stato ancora trovato. Il pm ha precisato che l'indagato non aveva precedenti e che non c'era nessuna denuncia della vittima per atti di violenza familiare. Secondo un rapporto del Ministero dell'Interno, 146 donne sono state vittime di femminicidi nel 2019, e 102 nel 2020. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 6 Dicembre 2021, 22:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA