Il prete negazionista e senza mascherina contagia altre 24 persone, tra cui suore di clausura e un anziano vescovo

Il prete negazionista e senza mascherina contagia altre 24 persone, tra cui suore di clausura e un anziano vescovo

Coronavirus, è polemica per il comportamento di un sacerdote negazionista che, negli scorsi mesi, era stato più volte criticato per aver rifiutato di indossare la mascherina anche durante la messa. Il religioso, infatti, è risultato positivo ed ha contagiato 24 persone con cui era stato a contatto, tra cui alcune suore di clausura ed un vescovo 84enne, ricoverato in ospedale.

Leggi anche > Punizione choc a un bimbo di due anni: la matrigna lo immerge nell'acqua bollente. Il piccolo morto per le ustioni

Il prete negazionista che rifiuta la mascherina

Il sacerdote è don Francisco Noguera Martinez, un parroco di Orihuela (Alicante), in Spagna. Il religioso, 64 anni, sin dall'inizio della pandemia aveva preso delle posizioni decisamente negazioniste, rifiutando di indossare la mascherina anche al chiuso e a contatto con i fedeli e altri religiosi. Come riporta La Informacion, il prete era stato più volte criticato e invitato a rispettare le misure anti contagio, ma gli appelli di semplici cittadini e delle autorità, comprese quelle religiose, erano sempre caduti nel vuoto. In un'occasione, i fedeli avevano segnalato il caso alla polizia locale di Orihuela, che erano stati ricevuti con una certa ostilità: in quel caso, don Francisco era riuscito ad evitare multe e denunce grazie alla posizione della chiesa, che si trova a metà tra i territori di due distinti comuni.

Il prete negazionista contagiato e il focolaio

Don Francisco Martinez Noguera, che alloggiava nella casa sacerdotale di Alicante, frequentava la Diocesi e dava messa a Orihuela, era risultato positivo al coronavirus alla fine di gennaio. Il tracciamento dei contatti ha permesso di individuare un focolaio probabilmente causato dallo stesso sacerdote: almeno 24 persone, tra cui alcune monache di clausura e alcuni infermieri, sono state contagiate. Sei dei positivi sono stati ricoverati in ospedale: tra loro c'è anche il vescovo emerito Rafael Palmero, 84 anni, che versa in gravi condizioni.

La Diocesi contro il prete negazionista

Don Francisco Martinez si trova attualmente in isolamento nella casa sacerdotale di Alicante, insieme ad altri 35 preti che risiedono nella struttura insieme a lui. La Diocesi ha severamente condannato il comportamento del prete negazionista: «Dall'inizio della pandemia tutti i sacerdoti sono stati invitati a rispettare scrupolosamente l'obbligo di adottare le misure di sicurezza contro il coronavirus. Tra i ripetuti inviti compariva anche quello di indossare sempre la mascherina, tanto al chiuso, durante le messe, come nelle riunioni di più persone, anche all'aperto».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 11 Febbraio 2021, 21:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA