Uccise i cinque figli, condannato a morte. L'ex moglie lo difende: «Graziatelo, amava i bambini»

Uccise i cinque figli, condannato a morte. L'ex moglie lo difende: «Graziatelo, amava i bambini»

Per il procuratore Rick Hubbard è «un mostro», la sua ex moglie non la pensa così. Ma le differenze di opinioni ormai non contano più, perché Timothy Jones, 37 anni, è stato condannato a morte: Jones era stato condannato la scorsa settimana per aver massacrato la sua famiglia, ammazzando brutalmente i suoi cinque figli nel 2014. Cinque bambini di età compresa tra uno e otto anni.

Cuba Gooding Jr. denunciato da una donna: «Mi ha toccato il seno». E spunta un'altra accusa

La sua ex moglie però, Amber Kyzer, lo aveva perdonato: perciò aveva chiesto alla giuria di non condannarlo a morte e di risparmiargli invece la vita. Arrivati ormai alla fine del processo, in South Carolina, la donna ha chiesto la parola in aula: «I miei figli lo adoravano - ha detto - non ha mostrato alcuna pietà, ma se devo parlare a nome loro e non a nome mio, è questo quello che devo dire».
 
 

I due erano separati, ma era Timothy ad avere la custodia esclusiva dei bambini, perché guadagnava più della ex moglie: i giurati per annunciare il verdetto hanno atteso non più di un paio d’ore. Jones quel terribile giorno uccise prima il figlio di 6 anni, poi gli altri quattro strangolandoli. Poi scaricò i loro cadaveri su una collina, chiusi in sacchi della spazzatura: una vicenda terribile che sconvolse tutta l’America, e che si chiude con una condanna a morte.
Venerdì 14 Giugno 2019, 14:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA