Maratona di Londra, corre vestito da Big Ben e conquista tutti ma qualcosa va storto al traguardo

Voleva conquistare un primato molto singolare, ma dovrà accontentarsi di essere diventato uno degli idoli del web. Un atleta amatoriale, che ha partecipato all'ultima edizione della Maratona di Londra, aveva avuto un'idea assolutamente brillante: gareggiare vestito da Big Ben e provare a conquistare il record di tempo per un atleta vestito da monumento.

«Meghan Markle è in travaglio»: ecco gli indizi che hanno allertato i sudditi​
 
 

Lukas Bates, residente nella regione inglese del Kent, aveva deciso di partecipare vestito come la famosissima torre dell'orologio del palazzo di Westminster. Lo scopo era doppio: omaggiare la capitale britannica e tentare di conquistare un record singolare. L'uomo, che aveva già partecipato in altre quattro occasioni alla Maratona di Londra, questa volta aveva deciso di farlo in costume.
 



Nonostante la zavorra, Lukas Bates è riuscito a rimanere in gara, raggiungendo anche il traguardo. Qui, però, qualcosa è andato storto: il costume da Big Ben era troppo alto rispetto all'arco del traguardo ed è rimasto incastrato. Non riuscendo a piegarsi per via del costume, l'uomo ha tentato invano di superare il traguardo e per riuscirci è stato necessario l'aiuto di alcuni addetti della maratona. Dopo la fine della corsa, l'uomo, che non è riuscito a superare il record mondiale di un maratoneta in costume (circa 3 ore e 34 minuti), si è dovuto accontentare di un tempo pari a 3 ore e 54 minuti. Alla fine, ha dichiarato divertito ai cronisti presenti: «Il mio record alla maratona era di 2 ore e 59 minuti, ma ovviamente col costume tutto è stato più difficile. Ad ogni modo, sono felicissimo, ci tenevo a fare qualcosa di folle e divertente stavolta».
Martedì 30 Aprile 2019, 17:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA