Francia, da oggi i tamponi si pagano (prima erano gratis). «Dobbiamo incoraggiare le vaccinazioni»

Francia, da oggi i tamponi si pagano (prima erano gratis). «Dobbiamo incoraggiare le vaccinazioni»

Mentre l'Italia piazza tamponi a prezzi calmierati e c'è chi li chiede gratuiti, in Francia si va controcorrente: finora i test Covid-19 erano stati gratuiti, da oggi invece saranno a pagamento, con l'obiettivo di «incoraggiare la vaccinazione invece dei test». Una storia molto diversa rispetto all'Italia, dove si continuano a chiedere tamponi gratuiti per chi non vuole vaccinarsi, per poter avere il Green pass senza vaccino e senza spendere un occhio della testa in test ogni settimana.

 

Era stato il presidente francese Emmanuel Macron a luglio, quando aveva annunciato la scadenza entro la quale i test sarebbero diventati a pagamento, a dire che l'obiettivo era incoraggiare la vaccinazione. Il primo ministro Jean Castex aveva poi confermato la decisione il 26 settembre, sottolineando di non trovare giusto «pagare test a oltranza, a spese dei contribuenti».

 

Quanto costano i tamponi. Per qualcuno è gratis

 

I prezzi oscillano fra i 22 i 45 euro, a seconda del tipo di test e del luogo dove vengono effettuati. Il costo, spiega Le Figaro, è «identico» a quello che finora era pagato dallo Stato. I test verranno rimborsati dalla mutua a minorenni, persone che non possono vaccinarsi, chi deve subire un'operazione chirurgica e persone, anche vaccinate, in possesso di un certificato medico che richiede il test (in caso di sintomi o contatti sospetti). In pratica il test diventa a pagamento principalmente per chi lo usa per il green pass, necessario in Francia per accedere a vari luoghi pubblici, fra cui bar, ristoranti, palestre, luoghi di svago e cultura, trasporti a lunga percorrenza. Il passaporto verde è richiesto anche a chi lavora in queste strutture.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 15 Ottobre 2021, 12:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA