Covid, caos in Inghilterra. «I ministri tolgono l'obbligo di quarantena ai dirigenti delle multinazionali»

Covid, caos in Inghilterra. «I ministri tolgono l'obbligo di quarantena ai dirigenti delle multinazionali»

Scoppia la bufera in Inghilterra. Il coronavirus non ha cittadini di serie A e cittadini di serie B, ma i ministri inglesi sì. I ministri inglesi sono stati accusati di aver preso in giro il Paese, dopo che è stato annunciato che alcuni dirigenti aziendali che si spostano in Inghilterra per lavoro potranno evitare l'autoisolamento di quarantena

Da quello che si apprende dal The Guardian, infatti, sembra che le regole siano state modificate per favorire i dirigenti di grandi aziende. Le regole per chi arriva dai Paesi europei, infatti, sono state modificate per consentire ai visitatori che portano «un significativo beneficio economico» di interrompere la quarantena precauzionale di 10 giorni per importanti attività commerciali. 

Si ritiene che il segretario commerciale, Kwasi Kwarteng, abbia effettuato questa modifica per evitare che il Regno Unito perdesse importanti investimenti e nuovi posti di lavoro a causa delle attuali regole di contimento dovute all'esplosione della variante del coronavirus, la cosiddetta variante Delta.

I dirigenti che lavorano presso multinazionali e internazionali che desiderano utilizzare l'esenzione devono comunque ottenere l'autorizzazione scritta da parte del governo prima del loro viaggio e ottenere un risultato negativo al test per il Covid-19, oltre al tampone molecolare da effettuare una volta arrivati nel Regno Unito. Per essere idone, devono dimostrare che il loro lavoro nel Paese conserverebbe un'attività esistente con almeno 500 dipendenti o ne creerebbe una nuova entro due anni. 



Un portavoce del governo ha affermato che la quarantena sarebbe stata revocata solo in «circostanze veramente eccezionali» e ha affermato che molti altri paesi hanno introdotto politiche simili. La decisione è arrivata lo stesso giorno in cui il Regno Unito ha riportato altri 20.479 casi di covid e 23 decessi.

Angela Rayner, vice leader del Labour, ha twittato che «questo prende solo per il cu**». Ha detto: «Sono i lavoratori meno pagati che hanno fatto superare questa crisi al nostro Paese, rischiando la vita in prima linea. Questo è uno schiaffo offensivo per loro e mostra i veri colori di questo governo. Esiste una regola per chi sta al vertice e un'altra per i cittadini. Questo si fa beffe totale dei sacrifici del popolo britannico durante questa pandemia. Questo doppio standard è un insulto per i lavoratori in prima linea. Il popolo britannico sarà giustamente disgustato». 


Ultimo aggiornamento: Martedì 29 Giugno 2021, 18:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA