Bimbo di 2 anni ucciso da una dose di eroina somministrata dalla mamma: «Pensavo fosse una medicina per la tosse»
di Alessia Strinati

Bimbo di 2 anni ucciso da una dose di eroina somministrata dalla mamma: «Pensavo fosse una medicina per la tosse»

Cura il raffreddore del figlio con l'eroina e lo uccide. Rosemary Freeney, della Florida, è stata arrestata dopo aver ucciso il figlio di due anni Devin, mandandolo in overdose dopo avergli dato una dose fatale di eroina. Lei e il compagno sono finiti in manette per omicidio dopo aver chiamato i soccorsi.

Leggi anche > Usa, sparatoria in un centro della catena Walmart: almeno 2 due morti e 4 feriti



Il piccolo, dopo che la mamma ha somministrato lui quella che credeva potessere essere una medicina, ha iniziato a stare molto male al punto che la donna ha chiamato i soccorsi. Il piccolo aveva avuto la tosse per una notte intera, così la sera successiva la donna gli ha dato l'eroina convinta che potesse sedare l'influenza. Ma il giorno dopo il bimbo non si è svegliato e la madre ha chiamato i paramedici.

La corsa in ospedale, come riporta anche la stampa locale, non è servita a nulla e il bimbo è stato dichiarato morto. Gli esami tossicologici hanno mostrato l'overdose e per i genitori sono scattate subito le manette. La donna ha negato di aver somministrato volontariamente l'eroina al figlio, affermando di essere convinta che si trattava di una medicina pediatrica. Ora la coppia è in attesa di processo. 
Ultimo aggiornamento: Lunedì 29 Giugno 2020, 17:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA