«Alfie respira da solo»: la foto dei genitori su Instagram dopo il distacco dei macchinari
di Franca Giansoldati

«Alfie respira da solo»: i genitori pubblicano foto su Instagram dopo il distacco dei macchinari

Alfie è più forte di quello che i medici inglesi pensavano, il suo cuore batte ancora, Alfie vuole vivere e dorme sulle braccia della mamma. L'ultima fotografia che i genitori del piccolo ricoverato nell'ospedale pediatrico di Liverpool - al centro di una dura battaglia legale tra i genitori che lo vorrebbero salvare e portare in Italia, al Bambin Gesù oppure al Gaslini di Genova - lo ritrae con il capo sulla spalla della mamma nella stanza d'ospedale dove ieri sera alle 22, ora inglese, i medici gli avevano staccato la spina, dopo averlo sedato, aspettando che giungesse la morte del bambino. 

La decisione di staccargli la spina era stato un passaggio carico di angoscia per tutti, ma inevitabile visto che non erano valsi nemmeno gli ultimi tentativi del console italiano e del nostro ambasciatore per evitare al bambino la fine dei trattamenti sanitari, in ottemperanza alla cittadinanza italiana che nel frattempo il governo italiano gli aveva concesso dietro il pressing del Vaticano pur di salvarlo.
 

La respirazione continua senza l'ausilio delle macchine. Gli è stato così somministrata l'acqua e la mascherina d'ossigeno per aiutarlo un poco, ma il bimbo vive e adesso la sua caparbia forza costringerà i giudici inglesi, prima ancora che i sanitari di Liverpool, a cambiare il percorso legale previsto. Essendo anche un cittadino italiano potrebbe – chissà – essere trasportato in Italia come vogliono i suoi genitori stremati dalla stanchezza ma felici di potere stare ancora un po' accanto al loro piccolo. 
Ultimo aggiornamento: 09:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA