Stato di emergenza, si fa strada la possibilità di una proroga oltre il 31 luglio

Stato di emergenza, si fa strada la possibilità di una proroga oltre il 31 luglio

(Teleborsa) - Si fa strada la possibilità che il governo proroghi lo Stato di emergenza oltre il 31 luglio. Il dibattito politico è stato aperto nei giorni scorsi dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che in un'intervista a La Stampa non aveva escluso la possibilità che, trovate le adeguate soluzioni normative per garantire il funzionamento della struttura di emergenza e quindi della campagna di vaccinazione, potesse essere evitata tale misura. Un'ipotesi che non aveva trovato conferme da Palazzo Chigi che anzi ha frenato sull'argomento.

A far protendere verso la possibilità che lo Stato di emergenza verrà alla fine prorogato ci sono il timore per la variante Delta che ha fatto risalire i contagi in Gran Bretagna, una campagna vaccinale ancora in corso e di nuovo alle prese con un caso Astrazeneca, il nodo approvvigionamenti e quello della terza dose di somministrazioni.

Sulla proroga allo Stato di emergenza hanno iniziato a prendere posizione anche le forze di governo. Il leader delle Lega Matteo Salvini ha dichiarato: "non abbiamo ancora parlato con Draghi ma a mio avviso non ci sono i presupposti per trascinare lo stato di emergenza. Credo sarebbe un bel messaggio, come dire il peggio è passato". Per la ministra Mariastella Gelmini, rappresentante di Forza Italia, "tutti vorremmo evitare lo stato di emergenza, come italiana auspico che se ne possa fare a meno quanto prima, ma dall'altro lato non possiamo correre rischi. La valutazione sulla proroga dello Stato di emergenza la farà il Governo con il supporto dei tecnici e del Cts: non si deve abusare della proroga perché sono poteri speciali utilizzati solo dove strettamente necessario, ma la variante Delta non deve essere sottovalutata. Errore che il Governo non farà".


Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Giugno 2021, 09:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA