Cantine del Notaio, un vulcano di spumante
di Alessandro Brizi

Cantine del Notaio, un vulcano di spumante

Considerato il vitigno perfetto per la ricchezza di zuccheri e acidità, l'Aglianico è l'uva rossa simbolo del Mezzogiorno, coltivata dal vulcano di Roccamonfina, nel Casertano, fino al maestoso Vulture in Basilicata.
Proprio qui svela la sua duttilità nel dare vita non solo a grandi rossi da invecchiamento ma anche a un rosato spumante, La Stipula, prodotto nelle famose e storiche Cantine del Notaio, in quel di Rionero in Vulture. Frutto di una seconda fermentazione in bottiglia, alla vista è rosa con riflessi arancio. Intenso di fiori al naso, rivela poi bacche di bosco, polvere pirica e agrumi rossi. Elegante il sorso, di cremosa effervescenza e dal vigoroso nerbo fresco-sapido. Lungo il finale tostato e fruttato. Da abbinare a fritture vegetali e di pesce. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Settembre 2020, 08:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA