MotoGP Misano, le pagelle: Bagnaia, comunque bravo. Quartararo campione, Valentino Rossi mitico
di Daniele Petroselli

MotoGP Misano, le pagelle: Bagnaia, comunque bravo. Quartararo campione, Valentino Rossi mitico

A Misano si chiude la corsa al titolo 2021. Con la caduta di pecco bagnaia a pochi giri dal termine, il Mondiale va a Fabio Quartararo. Vittoria per Marc Marquez, mentre Valentino Rossi, alla sua ultima in Italia, è decimo.

 

MARQUEZ - voto 8.5: terza vittoria stagionale, stavolta su una pista che non doveva essere amica del suo braccio. Segno che la forma ormai è tornata. Ha messo pressione a Bagnaia, che alla fine si è steso. E' tornato e il prossimo anno può essere della partita per il titolo. CAPARBIO

QUARTARARO - voto 8: dalla quindicesima posizione alla quinta, non male la rimonta del francese, checomplice la caduta di Pecco diventa campione del mondo in casa di Rossi, una leggenda della MotoGP. Una serie di sorpassi chirurgici quanto belli, a coronamento di un campionato comunque strameritato. CAMPIONE

MARINI - voto 7: una livrea speciale per omaggiare il fratellastro, ma soprattutto una gara comunque sempre in top-ten dopo la prima fila conquistata ieri. Sapeva che sarebbe stata dura ma si è difeso davvero alla grande. COMBATTENTE

BASTIANINI - voto 7: Che rimonta la sua e un altro podio strameritato. Ha rischiato tanto con Quartararo, ma la voglia di salire al terzo posto era troppo forte. CATTIVO

BAGNAIA - voto 6: partenza perfetta, ha sfiancato a suno di giri veloci Marquez, ma sul più bello, nel finale, la caduta che non ti aspetti e che regala il titolo a Quartararo. Proprio come un anno fa, la Ducati lo ha tradito. Rimane comunque una stagione da ricordare per il torinese, che il prossimo anno potrà rifarsi eccome. CHAPEAU

VALENTINO ROSSI - voto 6:  mestamente in fondo insieme ad Andrea Dovizioso per buona parte di gara, ha vissuto una scampagnata vera davanti al suo pubblico, conclusa comunque al decimo posto. Di sicuro meritava una M1 migliore, ma a tirarlo su ci pensa il suo pubblico, che lo omaggia al meglio alla sua ultima in Italia. MITICO

MIR - voto 3: sta per abdicare dopo un solo anno e dopo una stagione davvero incolore per uno che è campione del mondo. Partenza anticipata e caduta immediata, dove ha coinvolto anche l'incolpevole Petrucci. DISASTROSO

MILLER - voto 3: ottima partenza, doveva fare da guardaspalle al compagno di squadra ma è durato ben poco. Una scivolata lo ha tolto di mezzo proprio nel momento più importante, quello di spinta di Marc Marquez. DISARCIONATO


Ultimo aggiornamento: Domenica 24 Ottobre 2021, 19:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA