Juve, Pirlo: «Normale qualche sbandamento, ma vogliamo il primo trofeo»
di Alberto Mauro

Juve, Pirlo: «Normale qualche sbandamento, ma vogliamo il primo trofeo»

Una reazione in piena emergenza difensiva. La Juve è chiamata a dare un doppio segnale in Supercoppa contro il Napoli, per rispondere al tonfo di San Siro nonostante una difesa ai minimi termini. Pirlo e Gattuso si conoscono troppo bene per sorprendersi, ma entrambi hanno bisogno del primo trofeo stagionale per dare una svolta alla stagione.

In attesa del recupero della terza giornata, dopo il ribaltone del Collegio di Garanzia del Coni che ha accolto il ricorso di De Laurentiis. «Il Napoli è forte, lo era già l’anno scorso, dovremo stare molto attenti. Era importante giocare una gara così, dopo una brutta sconfitta, abbiamo grande voglia di ripresentarci in campo per portare a casa il trofeo. Dobbiamo scendere in campo con la testa libera. Pensiamo positivo, abbiamo voglia di rivalsa. Io contro Gattuso? È Juve-Napoli, non Pirlo-Gattuso. Abbiamo voglia e ambizione di vincere il decimo scudetto. Qualche partita di sbandamento può capitare, ma i traguardi non cambiano. Mi dispiace per i giovani che non era il caso di attaccare. Mi sono preso le responsabilità, preferisco essere criticato io. Nessun bivio. Si gioca una finale».

Senza Cuadrado, de Ligt, Alex Sandro e Demiral, difesa quasi obbligata con Danilo, Bonucci, Chiellini e Bernardeschi. A centrocampo Chiesa, Arthur, Bentancur, McKennie e davanti Kulusevski con Ronaldo.


Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Gennaio 2021, 21:08

© RIPRODUZIONE RISERVATA