Insulta e aggredisce i carabinieri: arrestato 55enne. Il giudice gli toglie il reddito di cittadinanza

Roma, insulta e prende a pugni i carabinieri: arrestato uomo di 55 anni. Il giudice gli toglie il reddito di cittadinanza

Aggressione ai carabinieri in un residence al Divino Amore, a Roma sud, oltre il Grande Raccordo anulare. I militari della compagnia di Pomezia erano intervenuti per sedare una rissa, ma sono stati aggrediti verbalmente e fisicamente. Arrestato un romano di 55 anni per resistenza, violenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato. Il fatto è accaduto ieri sera, quando un pregiudicato stava litigando con un'altra persona e gli uomini in servizio dell'Arma sono intervenuti. Ma il 55enne si è scagliato contro di loro e anche contro la gazzella.

Roma, si ribalta il trattore e finisce in un fosso: uomo di 68 anni muore in un incidente

Roma, inseguimento da film: auto non si ferma all'alt della polizia, poi l'incidente su una scalinata in via dei Monfortani

La sospensione - Stamattina l'uomo, arrestato in flagranza di reato, è comparso dinanzi all’VIII Sezione Penale del Tribunale di Roma per il giudizio direttissimo. Ed è stato condannato alla pena di 8 mesi di reclusione con applicazione di una misura cautelare personale. L'arrestato, di fatto privo di occupazione, percepiva inoltre il beneficio economico del reddito di cittadinanza: così il Giudice ha disposto la sospensione dell’irrogazione mediante comunicazione all’INPS.  


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 26 Maggio 2021, 12:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA