Governo, Salvini: «M5S-Pd è tradimento della volontà popolare, ribaltone pronto da tempo»

Salvini: «M5S-Pd è tradimento della volontà popolare, via maestra è voto»
Parla Matteo Salvini della crisi di governo. «Sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto per l'Italia e per gli italiani. Qualcuno per il patto per le poltrone vuole smontare quello che abbiamo fatto finora». Lo ha detto il leader della Lega e ministro dell'Interno Salvini. «Sta vincendo il partito delle poltrone», ha aggiunto.

Sta per nascere un governo con «un gioco di palazzo contrario alla maggioranza silenziosa del popolo italiano che ha votato da due anni a questa parte, un ribaltone pronto da tempo». Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, in conferenza stampa al Senato. «Chi ha paura del voto del popolo non ha la coscienza pulita. Non stiamo facendo appelli alle piazze, continuo a garantire stabilità a questo Paese. La via maestra è il voto. Capiamo adesso il perché dei tanti no come quelli sull'Autonomia. Rimaniamo increduli che il taglio dei parlamentari sia sparito dall'orizzonte. Se qualcuno preferisce il governo con Bibbiano, Banca Etruria, Mps, noi facciamo volentieri mille passi avanti».
 




«Non ci accontentiamo di govenricchi. Sono sempre più convinto che abbiamo smascherato un giochino che qualcuno preparava da tempo. Noi abbiamo idee chiarissime su quello che andiamo a dire al presidente Mattarella», ha detto il leader della Lega. «Se vuoi fare il cambiamento non puoi governare col Pd, con Renzi, Lotti, Prodi e compagnia. Per anni il Pd ha detto l'esatto contrario dei Cinquestelle. Se la famosa discontinuità avesse il volto di Conte che ha firmato il dl sicurezza, gli italiani hanno chiaro il ribaltone. Inorridisco se smontano tutto su sicurezza e migranti».
 

 
Ultimo aggiornamento: Lunedì 26 Agosto 2019, 20:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA