Zaia: «Fine obbligo mascherine per strada in Veneto da lunedì 1 giugno»

Veneto, il governatore Luca Zaia dice stop all'uso della mascherina per strada dal 1 giugno, firmando una nuova ordinanza. L'uso della mascherina, dunque, non sarà più obbligatorio per strada in Veneto dal primo giugno prossimo. Continuerà ad essere indispensabile «nei luoghi chiusi accessibili al pubblico (bar, negozi etc.), e all'esterno solo nelle occasioni in cui non sia posibile garantire continuamente la distanza di sicurezza tra i non conviventi». Lo prevede la nuova ordinanza regionale annunciata da Luca Zaia, che avrà valore dall'1 al 15 giugno. Il provvedimento dovrebbe essere firmato nel pomeriggio.

Il virologo Crisanti contro Zaia: «Avevano i piani? Li tirassero fuori. Altrimenti mostrerò le mie carte»

Zaia: «Dal 15 giugno in Veneto riapro discoteche e cinema. Sì ai viaggi tra le regioni»
 



Nuova ordinanza per le terme e per i centri estivi. La nuova ordinanza presentata oggi dal governatore del Veneto, Luca Zaia, oltre a togliere l'obbligo dell'uso della mascherina all'aperto, prevede anche la riapertura dal primo giugno delle strutture termali e dei centri benessere e di tutti i sevizi per bambini e adolescenti.  «Anche qui abbiamo risolto un vulnus del Dpcm - ha spiegato il governatore - dicendo che chi ha la gestione del centro estivo per bambini semplicemente notifica l'apertura della sua attività impegnandosi ad applicare le linee guida».  Inoltre nella nuova ordinanza, ha spiegato Zaia, è previsto che «nell'area privata una persona può organizzarsi la grigliata, ovviamente se non si è tra conviventi deve esserci un minimo di salvaguardia e di distanza».




 
 
 
 
 


 
Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Maggio 2020, 21:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA