Malore durante la partita di calcetto, Ruben Ciarlanti si accascia e muore davanti agli amici: aveva 22 anni

Era il figlio del vicesindaco di Blera. Il paese sotto choc. Sabato pomeriggio i funerali

Malore durante la partita di calcetto, Ruben Ciarlanti si accascia e muore davanti agli amici: aveva 22 anni

di Redazione web

Ruben Ciarlanti è morto durante una partita di calcetto tra amici. Il figlio 22enne del vicesindaco di Blera (Viterbo), ha avuto un malore e si è accasciato all'improvviso in campo, smettendo di respirare. I compagni hanno chiamato il 118, ma i soccorritori dopo diversi tentativi di rianimazione, hanno potuto solo constatare il decesso. Secondo le informazioni raccolte, non soffriva di problemi cardiaci. 

Benjamin Giorgio Galli, morto in Ucraina foreign fighter italiano di 27 anni: combatteva con l'esercito di Kiev

Scontro tra auto e moto, 20enne rimane bloccato e muore tra le fiamme. Deceduto anche il centauro

Figlio del vicesindaco di Blera

Una comunità sotto choc. Ruben Ciarlanti e suo padre Francesco, vicesindaco ed ex sindaco di Blera, sono conosciuti in tutto il paese e la sua morte ha lasciato i cittadini senza parole. Il ragazzo è morto giovedì sera e sabato alle 15 si terranno i funerali, nella chiesa di Santa Maria Assunta.

«Questa mattina ci siamo svegliati disorientati, sperando che fosse solo un brutto sogno - ha scritto il sindaco Nicola Mazzarella -. Ho scritto e cancellato queste parole tante volte, come se questo semplice gesto potesse far tornare indietro il tempo e restituirci Ruben, un ragazzo dal cuore grande, così grande da essersi stancato di battere, lasciando in tutti noi un vuoto inaccettabile. Purtroppo non è possibile cancellare né comprendere una tragedia come questa. Oggi non ci sono parole ma solo le lacrime e il dolore straziante di tutta la nostra comunità che si unisce al dolore della famiglia. Per domani abbiamo proclamato il lutto cittadino, nel giorno del saluto a Ruben, un figlio della nostra comunità».


Ultimo aggiornamento: Sabato 1 Ottobre 2022, 14:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA