Trump dimesso dall'ospedale: «Mi sento molto bene»

Trump dimesso dall'ospedale in serata: «Mi sento molto bene»

Doveva essere il giorno delle dimissioni di Donald Trump, ma i medici hanno optato per la prudenza e hanno deciso di farlo restare ricoverato ancora qualche ora. Il presidente degli Stati Uniti, ricoverato all'ospedale militare Walter Reed da venerdì dopo essere risultato positivo al coronavirus, lancia un messaggio di ottimismo a tutto il popolo americano.

Leggi anche > Donald Trump a lavoro dall'ospedale... o forse no? Le foto che fanno discutere: «Firma fogli bianchi con un pennarello»



«Mi sento molto bene»: così Donald Trump su Twitter dove ha annunciato che sarà dimesso dall'ospedale in serata. «Non siate impauriti dal Covid. Non lasciate che domini le vostre vite», aggiunge il presidente americano: «Abbiamo sviluppato sotto l'amministrazione Trump alcuni ottimi farmaci e ottime competenze. Mi sento meglio di 20 anni fa!».

I medici che hanno seguito Donald Trump dal ricovero di venerdì hanno spiegato che il presidente non è ancora fuori pericolo, ma che può tornare alla Casa Bianca, dove proseguirà le cure e resterà in isolamento.

Donald Trump, che dovrebbe lasciare l'ospedale alle 18.30 ora locale (mezzanotte e mezza in Italia), si è sfogato poi contro i media che avevano criticato il suo giro in suv per salutare i sostenitori all'esterno dell'ospedale: «Sono arrabbiati perché sono andato con i veicolo sicuro a dire grazie ai tanti sostenitori che stavano fuori dall'ospedale da ore, persino da giorni, per mostrare rispetto al loro presidente. Se non l'avessi fatto, avrebbero detto che ero un maleducato». Il giro in suv non è stato gradito però neanche dal figlio Donald Jr., in aperto contrasto con Ivanka e Jared che invece difendono la decisione: lo rivela Vanity Fair, che spiega come Don Jr. avrebbe voluto «andare a lì a dirgli che si sta comportando da pazzo».
Ultimo aggiornamento: Martedì 6 Ottobre 2020, 09:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA