Peralta, capitano dell'Honduras, ucciso in un parcheggio. Calcio choc

Ucciso Peralta, capitano Honduras. "13 colpi
di pistola in un parcheggio". Calcio sotto choc

Un omicidio efferato, sul quale gli inquirenti devono ancora far luce, scuote il calcio centramericano.


Il capitano della nazionale di calcio dell'Honduras Arnold Peralta, 26 anni, è stato ucciso a colpi di pistola nel parcheggio di un centro commerciale a La Ceiba, la sua citta' natale sulla costa caraibica del paese. Peralta e' stato ucciso da un uomo non identificato che lo ha colpito da una motocicletta. Tredici i colpi che lo hanno raggiunto, molti alla testa. Peralta si era trecato al centro commerciale per comprare un passeggino al figlio appena nato.

Il padre del calciatore, Carlos Peralta, ha confermato l'omicidio in una conferenza stampa. Il 26/enne centrocampista era stato acquistato dal Club Deportivo Olimpia, squadra del campionato honduregno, all'inizio di questa stagione. L'Olimpia è stato eliminato nella semifinale del campionato lo scorso fine settimana. Prima di approdare all'Olimpia Peralta aveva giocato in Scozia nei Rangers di Glasgow e sempre in patria nel Club Deportivo Vida. Era stato convocato per l'amichevole in programma la prossima settimana tra Hondurs e Cuba.
Venerdì 11 Dicembre 2015 - Ultimo aggiornamento: 13:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME