Regionali, Di Maio: «Proietti candidata in Umbria». Gelo Pd

video
«Il nome che abbiamo proposto come candidata presidente è l'attuale sindaco di Assisi, Stefania Proietti, una amministratrice locale molto attiva e una docente universitaria molto apprezzata. E ci aspettiamo una risposta, perché non c'è più tempo», scrive Luigi Di Maio in un post sul blog delle Stelle a poche ore dai risultati del voto su Rousseau che vedranno vincere con il 60,9% il sì al "patto civico" con il Pd per le Regionali in Umbria. Una fuga in avanti, quella della leader M5S, che spiazza i dem con cui un accordo sul nome non è ancora stato raggiunto.

«In Umbria c'è un'emergenza - scrive Di Maio - C'è stata una giunta al centro di uno scandalo di corruzione sulla sanità. Che vogliamo fare? Metterci a dire quanto sono cattivi gli altri e quanto siamo bravi noi? Secondo me è il caso di trovare un modo per cui, insieme ad altre forze, diamo la possibilità a qualcuno di esterno ai partiti di cambiare questa regione e certe logiche». Praticamente un ultimatum al Pd per l'accordo accantonado la candidatura di Andrea Fora.

«Sorprendono le parole di Luigi Di Maio di questa mattina - commenta in una nota il commissario Pd dell'Umbria Walter Verini -. Da giorni, in accordo con il partito nazionale, attendiamo una risposta seria su una candidatura civico-sociale da tempo in campo, a prescindere dal Pd: quella di Andrea Fora. Il quale, davanti ad eventuali intese su profili di alto spessore, aveva dato e darebbe piena disponibilità ad aiutare queste soluzioni. Noi lavoriamo per unire e non per dividere un campo largo che può essere vincente».
 

Ultimo aggiornamento: Venerdì 20 Settembre 2019, 20:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA