Sinner e Berrettini nella storia, 2 italiani ai quarti di uno slam come Panatta e Bertolucci 49 anni fa

I due azzurri hanno raggiunto un traguardo che l'Italia non festeggiava dal Roland Garros del 1973

Video

Jannik Sinner e Matteo Berrettini come Adriano Panatta e Paolo Bertolucci. I ragazzi d'oro del tennis italiano hanno raggiunto i quarti di finale degli Australian Open, pareggiando un record che durava da 49 anni. Nel 1973 Panatta e Bertolucci si qualificavano entrambi per il quinto turno del Roland Garros. Da quel torneo, nessuna coppia di italiani è mai più riuscita a raggiungere i quarti di finale di un grande slam. Fino a oggi. Con le vittorie contro Carreno Busta e de Minaur, Berrettini e Sinner portano di nuovo l'Italia nel gotha del tennis. E il viaggio potrebbe non essere finito. Il tennista romano sfiderà Monfils da favorito, mentre l'altoatesino dovrà vedersela con Tsitsipas. Avrà le sue chance di andare in semifinale.

Chi è Jannik Sinner

Jannik Sinner è nato il 16 agosto 2001 a San Candido, un paesino in provincia di Bolzano. Figlio di due sciatori che gestiscono un piccolo rifugio in Val Fiscalina, si dedicato al tennis in età adolescenziale. Preso sotto l'ala protettiva di Riccardo Piatti - che nel 1991 aveva portato ai quarti di finale di Australian Open Cristiano Caratti - è da anni considerato la miglior speranza del tennis italiano. Attualmente è numero dieci al mondo. Il suo miglior risultato in uno slam sono i quarti di finale a Roland Garros nel 2020 e agli Australian Open 2022. Nel 2021 ha vinsto il master 1000 di Miami, attualmente il suo miglior risultato in carriera. 

 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Gennaio 2022, 14:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA