Napoli-Lazio, Spalletti: «Siamo forti, non dobbiamo dimostrare nulla»

Video

di Pasquale Tina

Luciano Spalletti è pronto a voltare pagina. Il Napoli è reduce da due sconfitte consecutive («Contro lo Spartak, la responsabilità è la mia, non dovevamo subire un rigore dopo 30 secondi»), ma è convinto della forza del suo gruppo nonostante le assenze di Osimhen e Anguissa. «Abbiamo una rosa di qualità. Ci sono stati infortuni anche ad inizio stagione e abbiamo affrontato la situazione al migliore dei modi. Dobbiamo continuare a proporre il nostro calcio senza farci condizionare da un risultato negativo.  Spesso gli episodi ribaltano un risultato, non dimentichiamolo». Si ricomincia stasera contro la Lazio di Maurizio Sarri: «Ha dimostrato proprio a Napoli tutte le sue qualità. La Lazio è una delle sette protagoniste indicate da me ad inizio stagione, quindi sarà una sfida di livello. Ha un peso specifico diverso perché noi siamo reduci da tre risultati diversi da quelli che pensavamo, ma ripeto proseguiamo seguendo il nostro metodo».

Il ricordo di Diego Armando Maradona

La serata di Fuorigrotta sarà dedicata a Diego: sarà svelata al pubblico la statua realizzata da Stefano Ceci nel pre-partita: «E’ unico – dice Spalletti – è sempre presente nella mente dei calciatori. Ricordo una cena in cui abbiamo finito per cantare le canzoni dedicate a Maradona. E’ palesemente il più grande di tutti e la sua scomparsa ha lasciato un vuoto enorme».

Segui Napoli-Lazio in diretta

Probabile formazione Napoli

Fabian e Insigne tornano titolari: «Stanno bene, li ho visti al loro livello in allenamento». In mediana sarà a disposizione pure Demme che però potrebbe cominciare dalla panchina: «Non si è allenato per qualche giorno a causa del Covid». Davanti nessun dubbio. Mertens giocherà da centravanti: «E’ bravissimo come attaccante che non dà punti di riferimento. Poi affronta l’allenatore che gli ha insegnato questo ruolo. I pochi gol degli esterni? Sicuramente dobbiamo migliorare questo aspetto».

Video

Ultimo aggiornamento: Sabato 27 Novembre 2021, 15:45

© RIPRODUZIONE RISERVATA