Milan-Inter, le probabili formazioni: ci sarà la "pace" tra Ibrahimovic e Lukaku?
di Massimo Sarti

Milan-Inter, le probabili formazioni: ci sarà la "pace" tra Ibrahimovic e Lukaku?

L'attesa sta per terminare. Il derby scudetto è sempre più vicino. San Siro si prepara a vestirsi a festa, ed è un vero peccato che sarà una festa senza pubblico. Milan al secondo posto contro l'Inter capolista, in rigoroso ordine di calendario. Uno scenario, ovvero la stracittadina della Madonnina tra le prime due in graduatoria, che non si verifica dal 2 aprile 2011: 3-0 per il Milan nell'anno dell'ultimo scudetto del Diavolo. Ma questo è solo uno degli infiniti temi che potremmo snocciolare. Purtroppo se ne è aggiunto uno davvero triste: nel derby sarà più toccante che nelle altre gare del turno il minuto di silenzio in memoria della bandiera dell'Inter Mauro Bellugi, scomparso nelle scorse ore a 71 anni. I nerazzurri giocheranno con il lutto al braccio.

 

LA PROBABILE FORMAZIONE DEL MILAN

Dopo il turnover di Europa League, l'undici milanista anti Inter sembra fatto. In porta Gigio Donnarumma, scendendo in campo, taglierà il traguardo delle 200 presenze in serie A, a 21 anni e 361 giorni il più giovane nell'era dei tre punti, stracciando il precedente record di Gigi Buffon (24 anni e 83 giorni). In difesa agiranno Calabria, Kjaer, Romagnoli e Theo Hernandez. A centrocampo il nuovo stop per Bennacer darà spazio a Tonali, al fianco dell'insostituibile Kessie. Sulla trequarti Saelemaekers, Calhanoglu e Rebic (in vantaggio su Leao). E poi ci sarà lui, Zlatan Ibrahimovic, già a segno dieci volte nel derby di Milano, di cui otto con la casacca del Diavolo. Una sentenza. «Ho molto rispetto per Lukaku, ma mi tengo Ibra tutta la vita», ha detto Stefano Pioli. E già. Perché lo svedese e il belga si troveranno per la prima volta faccia a faccia dopo il battibecco della stracittadina di Coppa Italia ancora sotto la lente di ingrandimento della Procura Federale.

 

LA PROBABILE FORMAZIONE DELL'INTER

Cosa faranno i due campionissimi? Si ignoreranno? Ci saranno altre scintille? Oppure, in mondovisione come in mondovisione erano volati gli insulti, ci sarà un gesto di pace? Intanto Romelu Lukaku cercherà di essere il primo giocatore nell'era dei tre punti a vittoria a segnare per quattro derby di Milano consecutivi. L'ultimo a riuscire nell'impresa è stato Romeo Benetti tra il 1972 e il 1973. «Anche Lukaku a Sanremo? C'è da cantare a San Siro prima». Così Antonio Conte, sollecitato in conferenza sulla settimana che Ibrahimovic passerà all'Ariston. Sono le hit in campo le sole che interessano al tecnico dell'Inter, che ha dichiarato di avere ancora tre dubbi di formazione. Le ipotesi più accreditate vedono il 3-5-2 nerazzurro iniziare da Handanovic tra i pali e dalla linea difensiva formata da Skriniar, De Vrij e Bastoni. A centrocampo potrebbero essere confermati dall'inizio Eriksen nel ruolo di interno e Perisic esterno sinistro a tutta fascia. Il reparto sarà completato da Hakimi, Barella e Brozovic. Davanti, con Big Rom Lukaku, ci sarà il Toro Lautaro Martinez.

 

MILAN-INTER PROBABILI FORMAZIONI

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic. All.: Pioli.

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic; Lukaku, Lautaro Martinez. All.: Conte.


Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Febbraio 2021, 22:18

© RIPRODUZIONE RISERVATA