Gianni Infantino, gli zii materni morti a poche ore di distanza uno dall'altra: «Mi mancherete tanto»

Il presidente della Fifa ha ricordato gli zii che abitavano in Val Camonica con una lettera al Giornale di Brescia

Gli zii materni di Gianni Infantino morti a poche ore di distanza uno dall'altra

Sono morti a Pianborno, paese bresciano della Vallecamonica, gli zii materni del presidente della Fifa Gianni Infantino. I coniugi Domenighini sono deceduti a poche ore di distanza. Sabato sera Giacomina Minoli, 84 anni, che da tempo lottava contro un tumore, e domenica mattina il marito Aldo, che dieci giorni fa aveva avuto un infarto e si trovava in ospedale. 

Il ricordo degli zii in una lettera

Gianni Infantino, che ha trascorso un periodo in Vallecamonica da ragazzino ha ricordato gli zii in una lettera inviata al Giornale di Brescia. «Per chi avete lasciato quel 'per semprè è triste e difficile da accettare, però voglio immaginare che per voi rappresenti il bisogno di non rimanere lontani nemmeno adesso. A voi mi legano ricordi felici. Ero piccolo e venivo spesso a trovarvi a Piamborno, in Val Camonica. Mi divertivo, arrivavo con la mamma e il papà. Mi mancherete tanto», ha scritto il presidente della Fifa dal Qatar dove si trova per i Mondiali di calcio.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 5 Dicembre 2022, 08:59

© RIPRODUZIONE RISERVATA