Memo Remigi a “Non è l'Arena” insiste: «Jessica Morlacchi? Non è stata una molestia, ma un gesto stupido. Ho avuto anche un malore»

Memo Remigi è stato ospite di Giletti su La7 per raccontare la sua verità dopo esser stato licenziato dalla Rai per aver toccato Jessica Morlacchi.

Memo Remigi a “Non è l'Arena” insiste: «Jessica Morlacchi? Non è stata una molestia, ma un gesto stupido. Ho avuto anche un malore»

di Redazione web

Memo Remigi è stato ospite di Massimo Giletti a "Non è l'arena" su La7 per raccontare la sua verità dopo esser stato licenziato dalla Rai con l'accusa di aver molestato Jessica Morlacchi, nel programma “Oggi è un altro giorno”, condotto da Serena Bortone su Rai 1.

Ragazza cade dallo scooter e precipita dalla rampa del parcheggio del centro commerciale: è grave FOTO

Si inizia con la clip del momento incriminato che, spiega Remigi a Massimo Giletti dopo il filmato, «mi fa un effetto strano. Ho fatto questo gesto stupido... Lavoriamo insieme da un paio d'anni, c'è una grande complicità e soprattutto una grande amicizia, Jessica è una ragazza molto divertente...Io la tenevo con la mano sulla spalla e poi scherzosamente, senza pensare che potessi creare tutto questo pandemonio, è scivolata la mano sulla natica. Lei mi ha dato un piccolo schiaffo sulla mano, l'ha presa e l'ha spostata davanti. E allora, se in questo frangente lei si fosse così risentita o offesa, io alla fine della trasmissione le avrei senz'altro chiesto scusa, ma non mi è stato detto niente». Forse un po' di soggezione? «Ma non può esserci, io mi sono reso sempre disponibile nei suoi confronti e nei confronti di tutti gli amici con i quali abbiamo condiviso questi ultimi due anni».

«Ma Bortone - chiede Giletti - non ti è venuta a dire 'cosa hai fatto?', non c'è stata una riunione?» «No, assolutamente. A parte il fatto che lo scandalo è uscito dopo diversi giorni, da un tweet recuperato da Striscia». Ma, incalza Giletti, «dopo quello che è successo non ti ho visto per qualche giorno...». Spiega Remigi: «Mi arriva una telefonata di un autore del programma. Ero in albergo e mi è stato detto “Memo rimani due tre giorni senza venire in trasmissione e vedremo cosa succede perché hanno pubblicato questa cosa su Twitter. Speriamo non succeda niente perché è uno scherzo fra di voi...”. Io sono rimasto tre giorni in albergo e non ho sentito nessuno», afferma il cantante.

Morlacchi sentita dalla trasmissione afferma di non voler parlare della vicenda, ma conferma che non si è trattato di goliardia ma di una molestia vera e propria. Il cantante insiste: «Non è stata una molestia», e spiega che non si è trattato neanche di una "palpata": «Sfiorare un gluteo è diverso». 

Il musicista che, negli ultimi anni ha lavorato a ‘Ballando con le stelle’ e a ‘Propaganda live’ prima di sbarcare, per due stagioni, ad ‘Oggi è un altro giorno’, dice di aver avuto ripercussioni anche sul suo stato di salute dopo l’allontanamento forzato dal contenitore pomeridiano di Rai 1 annunciato in diretta tv: «Quando ho sentito l’annuncio, mi sono sentito male. Ho avuto dei problemi di salute. Una botta così non me la sarei aspettata. In 50 anni di carriera, anche io sono stato conduttore. In ogni programma. avevo un senso di collaborazione e amici con il gruppo di lavoro. E’ stato uno sbaglio. Si può sbagliare una volta?! Mi sembra che ci siano altri eventi nel contesto dell’azienda che sono stati un po’ più pesanti del mio gesto».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 5 Dicembre 2022, 00:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA