È tornato il raffreddore, e sembra più grave: «Difese immunitarie più deboli dopo 18 mesi con le mascherine»
di Domenico Zurlo

È tornato il raffreddore, e sembra più grave: «Difese immunitarie più deboli dopo 18 mesi con le mascherine»

L'allarme in Gran Bretagna: per alcuni esperti la mancata esposizione ai virus può averci indeboliti

Dopo un anno e mezzo di Covid, è tornato il raffreddore. Con l'arrivo dell'autunno e l'abbassamento delle temperature, nel Regno Unito stanno aumentando le infezioni da comune raffreddore, per via - secondo gli scienziati - di un indebolimento delle difese immunitarie delle persone, dopo 18 mesi di distanziamento sociale e mascherine. Sono in aumento, con la riapertura delle scuole, sia i raffreddori che altre infezioni respiratorie, e secondo quanto scrive il Guardian anche i semplici raffreddori sarebbero molto più intensi del normale.

 

Leggi anche > Va in ospedale con la malaria, i medici non se ne accorgono: morta una 68enne

 

Gli esperti avvertono infatti che dopo un anno e mezzo di uso intenso delle mascherine le persone hanno difese immunitarie più deboli davanti ai comuni virus, tenuti invece a bada dalle misure anti Covid. «Non sappiamo cosa vedremo con i comuni raffreddori in questa stagione», ha detto al Guardian il professor Ronald Eccles, ex direttore del Common Cold Center dell'Università di Cardiff.

 

I raffreddori comuni sono causati da una vasta gamma di virus, tra cui 100 diversi rinovirus, virus respiratorio sinciziale (RSV), adenovirus, quattro tipi di coronavirus non Covid, influenza e parainfluenza. Normalmente l'esposizione occasionale ai virus, in particolare in inverno, aumenta la nostra immunità nei loro confronti: e anche altri Paesi (Hong Kong e Nuova Zelanda in primis) hanno già visto picchi di raffreddori comuni dopo la fine dei blocchi.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 24 Settembre 2021, 13:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA