I medici non le danno speranze, lei 23 anni dopo si fa fotografare così

I medici alla nascita non le danno speranze, lei
23 anni dopo si fa fotografare così -Guarda

Alla sua nascita, i medici non avevano dato molte speranze alla famiglia di poter veder crescere forte e in salute la loro bambina a causa di una acuta forma di nevo melanocitico congenito, una condizione cutanea per cui il corpo della piccola era ricoperto in gran parte da grossi nei. 


Le zone più colpite erano addome e schiena, ma nonostante le pessimistiche previsioni Yulianna, questo il nome di quella piccolina, è cresciuta e oggi ha 23 anni.
 

 

#GM ☕️ "some people find it hard to come to terms with the fact that everyone is different" ☝🏽️ #my #legs #is #my #own #map #of #star #bareyourbirthmark #inmyskiniwin #birthmarks #good #morning #coffee #working #day #is #wednesday #skinny #bronze #legs

Una foto pubblicata da Yulianna Yussef (@yulianna.yussef) in data:



L'infanzia della bambina nata ad Odessa da madre ucraina e padre libanese non è stata facile a causa di numerosi episodi di bullismo: "In una classe di ginnastica mi chiamavano dalmata, giraffa o mucca". Ma Yulianna ha imparato ben presto a convivere con la sua condizione non permettendo alla malattia di avere il sopravvento sul suo buonumore e sulla sua vita. 
 

La ragazza è diventata una fonte di ispirazione per tutte le donne che soffrono di nevo melanocitico congenito e pubblica quotidianamente sul suo account Instagram foto in cui si mostra nel suo unico splendore, accompagnate da frasi motivazionali. 
 


"Se cammini ricurvo e con la faccia triste - ha detto in una recente intervista - gli altri ti tratteranno come una persona triste e la gente sentirà di poterti fare del male. Ma se sorridi e sei positiva, nessuno ti farà del male. Devi capire che tutto ciò è nella tua mente".

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Agosto 2016, 12:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA