Russia: «Munizioni al fosforo bianco usate dall'esercito ucraino»: di cosa si tratta e perché queste armi chimiche sono altamente pericolose

Il ministero della Difesa russo ha avvertito i soldati sull'uso delle armi già sperimentate da Israele e Stati Uniti

La Russia denuncia: «L'Ucraina usa munizioni al fosforo». Cosa sono le armi chimiche che spaventano i militari

«L'Ucraina usa munizioni al fosforo bianco». Il ministero della Difesa russo, citato dall'agenzia Tass, accusa l'esercito ucraino di fare un uso massiccio delle armi che per Mosca rientrano nella lista di quelle chimiche, durante le operazioni di resistenza alla periferia di Kiev. L'esercito ucraino starebbe usando questo tipo di armamenti nel tentativo di scoraggiare l'avanzata dei nemici. Negli anni passati erano state utilizzate anche dagli eserciti degli Stati Uniti e Israele.

Putin avverte la Nato (e l'Italia): «Allertate difese nucleari». Cosa vuol dire e qual è l'arsenale della Russia

Ucraina, l'Italia chiude lo spazio aereo ai voli russi. Ue valuta lo stop anche alle navi

 

Cosa sono le armi al fosforo

La Convenzione sulle armi chimiche non considera il fosforo bianco un'arma chimica, nonostante distruggano i tessuti organici con i quali vanno a contatto. L'anidride fosforica prodotta dal contatto con l'ossigeno, reagisce violentemente con composti contenenti acqua e li disidrata producendo acido fosforico. Il calore sviluppato da questa reazione brucia la parte restante del tessuto molle. Le munizioni al fosforo bianco producono ustioni fortissime ed estremamente dolorose in pochi secondi dal contatto con la pelle. Il fosforo bianco provoca ustioni gravissime ed estremamente dolorose. L'ustione appare come necrosi di colore giallastro ed un odore caratteristico, simile all'aglio marcio.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Febbraio 2022, 07:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA