Clochard aggredito sul bus da autista e passeggeri: «Devi scendere». Cosa è accaduto

Torino, clochard aggredito sul bus da autista e passeggeri: «Devi scendere». Cosa è accaduto

Un clochard è stato invitato a scendere dall'autobus dall'autista e dai passeggeri. L'episodio è avvenuto sulla linea 71, a Torino. A denunciarlo è stata Francesca Gruppi, consigliere dalla Circoscrizione 8 eletta con Sinistra Ecologista. «Sono salita sul bus all'altezza del Pala Ruffini e ho subito notato la presenza di quest' uomo anziano in difficoltà, seduto con a fianco un grande trolley, che parlava da solo oppure si rivolgeva agli altri passeggeri in maniera del tutto innocua - racconta al quotidiano la Stampa - Era chiaro che non si trattava di una persona in salute».

 

Durante il tragitto verso il centro alcuni passeggeri si rivolgono all'autista del bus: «Non è igienico che viaggi assieme a noi». Come prevedono le regole aziendali, il conducente segnala il disagio degli utenti alla centrale operativa. «Salgono due controllori e gli ordinano di scendere - racconta ancora la consigliera di Circoscrizione -. Non gli chiedono il biglietto e nemmeno lo invitano a coprirsi il volto con la mascherina, che pure aveva con sé. Oltretutto l'autobus non era affatto pieno. L'uomo non reagisce, allora siamo stati invitati tutti a scendere eccetto questa persona, rimasta all'interno insieme agli uomini di Gtt. Che poi hanno chiamato la polizia. La povertà fa paura, come se fosse un virus contagioso - conclude -. Mi sono sentita in colpa per non aver reagito in maniera più forte a quello che considero un sopruso. Non c'è stata alcuna logica nella scena cui ho assistito».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 31 Marzo 2022, 17:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA