Torino, 10 anni fa l'agguato mortale a Alberto Musy. Lo Russo: «Con la sua passione mi ha insegnato il dialogo»

Torino, 10 anni fa l'agguato mortale a Alberto Musy. Lo Russo: «Con la sua passione mi ha insegnato il dialogo»

Il consigliere comunale dell'Udc fu ferito proprio il 21 marzo di dieci anni fa, ma morì sette mesi dopo

Torino commemora Alberto Musy. Il consigliere comunale dell'Udc fu infatti ferito in un agguato esattamente dieci anni fa, per poi morire sette mesi dopo. Anche il sindaco Stefano Lo Russo ricorda l'amico e collega.

 

Leggi anche > Sale sul tetto di un treno e rimane folgorato: grave un ragazzo di 15 anni

 

«Era un uomo aperto al dialogo e sempre disponibile allo scambio di idee e opinioni. In questa sua attitudine mi ha insegnato a lasciare sempre spazio aperto al dialogo. La sua passione civica dava un senso al suo essere persona di profonda cultura e intelligenza» - ha scritto su Facebook il sindaco di Torino, prima della commemorazione ufficiale a Palazzo Civico - «Era un collega ed era un amico, eravamo seduti insieme nei banchi della Sala Rossa come capogruppo in Consiglio comunale e in questi anni sono tante le occasioni in cui mi è mancato il confronto con lui».

 

 

Stefano Lo Russo prosegue poi così nel ricordo di Alberto Musy: «Ci accomunava una grande passione per la politica, che entrambi vivevamo come servizio per la comunità. La nostra città da allora ha perso una persona dalle numerose qualità umane e intellettuali. E la politica ha beneficiato di queste sue grandi qualità. Mi accompagneranno sempre i ricordi insieme, i nostri colloqui sulla città, sulla visione dei problemi e dello sviluppo e sul senso di comunità. Per me e per tutte le persone che lo hanno conosciuto è impossibile dimenticarlo».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Marzo 2022, 13:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA