Neri Marcorè e la Banda Osiris,
al teatro Strehler è rivoluzione Beatles

Neri Marcorè e la Banda Osiris, ​al teatro Strehler è rivoluzione Beatles

di Olga Battaglia
Non aspettatevi una celebrazione agiografica. E nemmeno un compendio teatrale con il meglio di. Qui ci aggiriamo dalle parti di un viaggio semipischedelico che ripercorre il mito dei Fab Four in modo molto originale, un po' pop e un po' rock.





È «Beatles Submarine», lo spettacolo concerto firmato da Giorgio che schiera sul palco il poetico talento stralunato di Neri Marcorè e la follia musicale della Banda Osiris.



Su una scena sgargiante dominata da una grande sottomarino giallo dove scorrono i disegni di Daniela Dal Cin animati da Francesco Frongia, giacche di strass, parate di scarafaggi e fragoloni giganti, prende vita il mondo Beatles in un gioco lisergico concepito come un mosaico di elementi accostati per suggestioni e slanci surreali.



Frammenti biografici da Liverpool a New York, parole di Paul Mc Cartney e poesie di John Lennon, pensieri in libertà e fantasia al potere si mescolano alle hit della band più famosa del '900, rivisitate à la manière della Banda Osiris: «Strawberry Fields», «Yesterday» e un'imprevedibile «Hey Jude» reinterpretata come un jodl tirolese, una ninna nanna, una marcia funebre e un canto gregoriano. Per non parlare di «Lucy in the Sky with Diamonds» che diventa una letterina vergata a ritmo di ottoni come fossero una macchina da scrivere.



DOVE, COME, QUANDO Teatro Strehler, largo Greppi, da domani al 19 ottobre. Biglietti 33/26 euro. Info: 848800304
Ultimo aggiornamento: Giovedì 9 Ottobre 2014, 10:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA