Vaccini nel Lazio, D'Amato: «I quarantenni potrebbero farli in farmacia»

Vaccini nel Lazio, D'Amato: «I quarantenni potrebbero farli in farmacia»

Vaccino nel Lazio, una novità in arrivo. «I quarantenni potrebbero fare il vaccino in farmacia, dosi e tempi permettendo. Ci sono tutte le condizioni». Lo ha detto l'assessore regionale alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato ai microfoni di Non è un paese per giovani su Rai Radio2.

Vaccino Roma, come prenotare e quali sono i centri che somministrano AstraZeneca, Pfizer e Moderna

Vaccino, frenata per le farmacie nel Lazio. «Le fiale non bastano»

«Sicuramente le prenotazioni per chi è nato nel 1966 potranno avvenire dai primi giorni del prossimo mese, mentre per la classe d'età successiva ci vorrà un po' di più e probabilmente è una classe quella che si rivolgerà alle farmacie», ha anticipato D'Amato. «Johnson & Johnson, monodose, potrebbe essere adatto alla somministrazione in farmacia - ha sottolineato D'Amato - Quindi siamo in trepidante attesa per capire quante dosi arriveranno».

Vaccini Lazio, piano a rischio stop: tagli dosi AstraZeneca e contratto in scadenza per medici e infermieri

Vaccino, i sanitari no-vax ci ripensano: le dosi per salvare la paga. Chi non si immunizza sarà sospeso

 

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 7 Aprile 2021, 13:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA