Ruby, così le ragazze 'pressavano' Berlusconi.
"Vi ho dato 160mila euro", "Ci prendi per il c..."

Ruby, così le Olgettine 'pressavano' Berlusconi. "Vi ho dato 160mila euro". "No, ci prendi per il c..."

MILANO - Il ragioniere di Silvio Berlusconi, Giuseppe Spinelli a un certo punto ha cominciato a negarsi alle ragazze che cercavano soldi da lui. Una sorta di assedio che puntualmente si verificava ad Arcore e che il Cavaliere consentiva. La conferma arriva da alcuni audio che la polizia giudiziaria ha trovato nei telefonini sequestrati il 17 febbraio 2015 ad alcune delle protagoniste delle notti di Arcore e testimoni nel processo in cui Berlusconi è stato assolto per prostituzione minorile con Ruby.

Ecco una telefonata registrata il 20 giugno 2013 da Alessandra Sorcinelli e Barbara Guerra all’ex premier.

Berlusconi: «lo adesso ho dato a Spinelli il benestare per darvi i soldi per andare in America!».

Sorcinelli: «Ah! E invece Spinelli dice di no».

Berlusconi: «Ma come no! Lo chiamo, lo chiamo subito!».

Interviene Guerra: «Silvio, sono Barbara, io sono stanca di essere presa per il culo! Scusami il termine, adesso sono veramente stanca!».

Berlusconi si difende: «Ho fatto un assegno io ieri di 160.000 euro per pagare i mobili della casa...».

Guerra: «Ascolta, Silvio, non è casa mia quella! Sono in mezzo a una strada ancora! Dopo 4 anni di merda! Ma stiamo scherzando? Basta!, eh?».

Berlusconi: «Come scherzando?».

Guerra: «Basta esser presa per il culo, sono stanca! Stanca! Ogni anno stiamo dentro cosi! Basta!».

Berlusconi: «Guarda che io non capisco niente...».

Guerra: «No, capisci invece! Capisci bene!».

Berlusconi: «Allora cosa faccio?».

Sorcinelli: «Se puoi chiamare subito Spinelli...sì, di fare il bonifico, e poi ci vediamo».

Berlusconi: «Va bene, se c’è il bonifico non c’è bisogno di vederci» ad Arcore.

Sorcinelli: «No no, veniamo anche se c’è il bonifico».

RUBY E IL PROCESSO Dalle indagini è emerso anche che Ruby si era recata ad Arcore anche il 29 novembre e 6 dicembre 2014, spegnendo volontariamente il telefono e che poi aveva incontrato Berlusconi.

L'ex fidanzato della ragazza marocchina, Luca Risso, ha scritto: «La mia vita - scrive all’ex premier - prese il colpo di grazia nel 2012, quando Lei, per non far testimoniare Ruby a dicembre, ci chiese di andare via e tornare dopo il 10 gennaio. Così, dopo aver visto Maria Rosaria Rossi che ci diede i soldi per andare via ( assistente di Berlusconi e parlamentare di Forza Italia, indagata per falsa testimonianza , ndr), partimmo per il Messico».

IL DIARIO DI IRIS Altro documento utile alle indagini è stato il diario della brasiliana Iris Berardi, che in 32 fogli manoscritti descrive esplicitamente uno specifico dettaglio di un rapporto sessuale da lei avuto con Berlusconi, fissando «il primo contatto con lui» alla «settimana precedente al Capodanno 2008 (quando dunque Berardi era ancora minorenne)».

GLI SMS DELLA POLANCO Gli sms di Marysthell Polanco a Ghedini, il legale di Berlusconi, hanno rappresentato un'altra prova: «Volevo dirti che siamo molto dispiaciute col dottore xke’ nn ci riceve e ci chiude le porte, cose che prima nn faceva (...) Nn ce la faccio più a tenere vostre bugie e la vostra presa per il culo lui aveva promesso pagare il mio avvocato e ha fatto delle promesse quando ci ha detto di venire da voi a dire le bugie, mi ha usata e nn me ne frega andare in galera per colpa di lui, dirò tutto come sta ho tutte le prove».

I COMMENTI SU LEGGO FACEBOOK

E la "pupa" Polanco avvertiva: "Dico tutto, ho le prove..."

Posted by Leggo - Il sito ufficiale on Venerdì 3 luglio 2015


Ultimo aggiornamento: Venerdì 3 Luglio 2015, 16:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA