Andrea muore a 31 anni dopo un tuffo in mare davanti agli amici all'isolotto di Ortano

Andrea amava Firenze, tanto da tatuarsi le sue bellezze sulla pelle; tifosissimo della Fiorentina, come dimostra l’immagine di una piazza Santa Croce gremita per i funerali del capitano Astori

Andrea muore a 31 anni dopo un tuffo in mare davanti agli amici all'isolotto di Ortano

Un tuffo mortale. Era in vacanza con gli amici all’isola d’Elba, Andrea Carrai, 31 anni, quando gettandosi nell'acqua vicino all’isolotto di Ortano, ha perso la vita. Lutto e tristessa per l'intera Lastra a Signa, la cittadina alle porte di Firenze, di cui la vittima era originario.

Leggi anche > Jonathan, dimesso dall'ospedale e morto il giorno dopo: aperta un'inchiesta per omicidio colposo

La tragedia è avvenuta ieri mattina, quando Andrea stava facendo un bagno, niente di avventuroso o di avventato. Ma quel tuffo è stato per fatale: inutili i tentativi di soccorrerlo, il giovane è deceduto subito, forse per un malore. 

Come riporta la Nazione, sono tutti sotto choc. Tutti gli amici che erano con lui durante l’escursione in mare e i cittadini di Lastra. Andrea amava Firenze, tanto da tatuarsi le sue bellezze sulla pelle; tifosissimo della Fiorentina, come dimostra l’immagine di una piazza Santa Croce gremita per i funerali del capitano Astori che campeggia sul suo profilo Facebook. 

Carrai e la sua comitiva di amici avevano raggiunto Ortano a bordo di due gommoni. Si sono tuffati insieme, ma a un certo punto il giovane è sparito. Qualcuno ha visto il corpo in mare a qualche metro dal punto in cui si era immerso e ha immediatamente dato l’allarme. Subito è intervenuta la Guardia Costiera e le ambulanze del 118, una della Pubblica Assistenza di Capoliveri e una della Misericordia di Rio Marina.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 8 Agosto 2022, 20:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA