Superlega, l'Uefa sospende il procedimento: Juventus, Real Madrid e Barcellona giocheranno la Champions
di Salvatore Riggio

Superlega, l'Uefa sospende il procedimento: Juventus, Real Madrid e Barcellona giocheranno la Champions

La notizia era nell’aria, ma adesso è ufficiale. La Disciplinare Uefa ha deciso di sospendere il procedimento su Juventus, Real Madrid e Barcellona in attesa del giudizio del Tribunale di Madrid e di quello della Corte di Giustizia Europea. Tutto questo cosa vuol dire? Che le tre ribelli potranno partecipare alla prossima Champions. Per buona pace, almeno per quanto riguarda il nostro campionato, del Napoli arrivato quinto e quindi ufficialmente in Europa League.

 

Quello di sospendere il procedimento era un passaggio obbligato da parte di Nyon. Perché vista la sentenza cautelare emessa ad aprile dal Tribunale di Madrid, l’Uefa è stata informata dalle autorità svizzere di non poter prendere provvedimenti punitivi nei confronti dei tre club della Superlega. Quando si chiuderà il procedimento disciplinare in corso, la sanzione decisa dall’Uefa sarà (con molta probabilità) impugnata dai tre club davanti al Tas di Losanna, ma anche davanti allo stesso tribunale mercantile di Madrid.

I rischi per la Uefa

In sostanza, il rischio per il massimo organismo continentale sarebbe quello di una multa con tanto di risarcimento a favore delle tre ribelli escluse. Da ricordare che l’Uefa non vieta alle tre ribelli di fare un proprio torneo. Ma se vogliono farlo al di fuori del sistema, allora devono abbandonarlo. Tradotto: se Real Madrid, Barcellona e Juventus vogliono partecipare alla Superlega, non potranno allora giocare le tre competizioni continentali (Champions, Europa League e la neonata Conference League). In attesa che tutto si compia, la Juventus (assieme a Barcellona e Real Madrid) può tirare un sospiro di sollievo.

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 9 Giugno 2021, 19:21

© RIPRODUZIONE RISERVATA