Roma-Lazio 3-0, le pagelle: Abraham lord di Trigoria, Mou imperatore. Acerbi in affanno, Sarri non ci ha capito nulla

Roma-Lazio 3-0, le pagelle: Abraham lord di Trigoria, Mou imperatore. Acerbi in affanno, Sarri non ci ha capito nulla

di Francesco Balzani e Enrico Sarzanini

LE PAGELLE DELLA ROMA (di Francesco Balzani)

RUI PATRICIO 6,5

Al minuto 37 blocca il cronometro e si sporca i guanti. Si ripete allo stesso momento nella ripresa. Poi più nulla

MANCINI 7

Corazziere. Ricorre alle maniere forti senza mai esagerare, e dà il giusto senso di arroganza

SMALLING 7

Ammutolisce Immobile con una prova di serietà e serenità. Non sbaglia un posizionamento.

IBANEZ 7,5

Mossa a sorpresa, mossa azzeccata. Provvidenziale su Immobile, asfissiante su Felipe Anderson. Fino alla fine

KARSDORP 7

Analcolico bionda? Macché, ci sono gradi perfetti per una nottata di festa. L’assist per Abraham e tanti su e giù. Vichingo

CRISTANTE 7,5

Medico ideale: sa come calmare il reparto, ma anche come rianimare l’azione nei momenti giusti. Indovina pure un grande assist per Abraham

OLIVEIRA 7

Acceleratore di manovra del centrocampo romanista. Non solo idee illuminanti, ma anche tanta corsa e pressing come finora non si era visto mai. (80’ Veretout sv)

ZALEWSKI 7,5

Il ragazzo si farà. Perché ha coraggio, perché sa adattarsi, perché ha i colpi che servono. Padrone della fascia, a 20 anni. (74’ Vina 6: tiene bene)

PELLEGRINI 8

Febbre? La fa venire ai tifosi laziali. Prima l’angolo che prende traversa e pube vincente di Abraham, poi la punizione gioiello che sogni di notte. Derby perfetto. (86’ Bove sv)

MKHITARYAN 7,5

Ha la lampada magica giusta. La sfrega tre volte ed escono: assist, una traversa e tanti recuperi

ABRAHAM 8,5

Il gol più veloce del derby, il raddoppio dopo gli ululati razzisti, il sorpasso a Bati e Montella. Fatelo Lord di Trigoria. Nella ripresa spreca il tris.

MOURINHO 8,5

Lo prepara come una crociata, lo vince da imperatore. E’ il suo derby, è un derby special. Nelle scelte iniziali e per come fa mantenere la concentrazione ai suoi

LE PAGELLE DELLA LAZIO (di Enrico Sarzanini)

STRAKOSHA 4,5

Incomprensibile l'errore sull'angolo che porta al vantaggio-lampo quando resta piantato a terra. Sul 3-0 di Pellegrini piazza male la barriera.

HYSAJ 4,5

In campo dall'inizio a sorpresa conferma di vivere una delle sue peggiori stagioni. Da quella parte la Roma affonda che è una meraviglia. (6' st Lazzari 6: spinge più convinto ma Zalewski è in giornata).

LUIZ FELIPE 5

Fresco di convocazione in nazionale gioca una delle sue peggiori gare, sempre in ritardo sul raddoppio si addormenta.

ACERBI 4,5

Domenica da dimenticare. Quando la Roma spinge sull'acceleratore anche lui va in affanno e non ha mai le idee chiare sul da farsi.

MARUSIC 5

Spinge senza troppa convinzione e quando deve ripiegare è costantemente in ritardo. Stessa musica anche quando cambia fascia.

MILINKOVIC 5

A volte sembra addirittura voler ostentare le giocate, soprattutto quando sotto 2-0 servirebbe molta più sostanza.

LEIVA 5

L'irruenza della Roma non solo lo sorprende ma lo costringe ad arretrare e in quella posizione serve poco al gioco della Lazio. (20' st Cataldi 6: il suo ingresso regala un po' di dinamismo).

LUIS ALBERTO 5

Irriconoscibile: non gli riesce nemmeno la giocata più semplice, sbaglia anche i passaggi più elementari.

ANDERSON 4,5

Parte molle e Zalewsky ci impiega poco a prendere le misure e a contenerlo senza nemmeno troppe difficoltà. (20' st Moro 6: ci mette anima e corpo).

IMMOBILE 5

Palle giocabili non ne arrivano, ma questa volta anche lui non riesce mai ad impensierire la difesa della Roma.

PEDRO 5,5

Uno dei pochi a provarci ma ogni volta che tenta un affondo si perde tra le maglie della difesa giallorossa.

SARRI 4,5

Non ha capito nulla di questo derby e la Lazio è andata presto in confusione. Una sconfitta pesante soprattutto in chiave Europa.


Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Marzo 2022, 20:21

© RIPRODUZIONE RISERVATA