​Marocchino accoltella un uomo, M5S: «Rimpatri fermi, le lettere non bastano»

Uscita la notizia di un marocchino che ha accoltellato a Roma un uomo con un crocifisso, prende la parola di Movimento Cinquestelle. «Dopo Torino, Roma. I tristi fatti di cronaca di questi giorni, con l'aggressione prima a due agenti della polizia da un soggetto che sarebbe dovuto essere già espulso, poi con l'accoltellamento di oggi dimostrano che il vero problema sono i quasi 600 mila irregolari che abbiamo in Italia. E sui rimpatri non è stato fatto ancora nulla. Il problema ce lo abbiamo in casa, non è che scrivendo una lettera o una circolare si risolvono le cose. Bisogna fare di più sui rimpatri che sono fermi al palo».
 
Martedì 23 Aprile 2019, 12:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA