Marco Bentivogli, leader Fim Cisl si è dimesso dal suo incarico: «Decisione irrevocabile». Un futuro in politica per lui?

Marco Bentivogli, leader Fim Cisl si è dimesso dal suo incarico: «Decisione irrevocabile». Un futuro in politica per lui?

Marco Bentivogli si è dimesso dal suo ruolo di leader della Fim-Cisl. «Dimissioni irrevocabili ma nessuna dietrologia: c'è un tempo per ogni cosa e per me è giunto il momento di lasciare spazio ad altri». Con queste parole, Bentivogli, a quanto apprende l'Adnkronos, motiva in una lettera inviata al segretario generale Cisl, Annamaria Furlan e al Consiglio Generale della Fim Cisl, la sua volontà di lasciare l'incarico a metà del secondo mandato alla leadership del sindacato.

A breve sarà convocato il Consiglio generale ( «Questa scelta è assolutamente libera e meditata con me stesso, nella sicurezza che la Fim possa proseguire il proprio cammino ancora più forte. Non pensate a nessun rammarico e a nessuna dietrologia, ho sempre detto che bisogna fare più esperienze possibili per continuare a dare il senso alla propria esistenza, ho appena compiuto 50 anni e dopo 25 anni di Fim penso sia giusto cambiare reparto nel proprio impegno», si legge nella lettera. «Dobbiamo rappresentare sempre un motivo in più per portare le persone alla scelta dell'impegno e ciò si raggiunge confermando giorno dopo giorno la nostra coerenza», conclude. Si apre un futuro in politica, quindi, per Marco Bentivoglio?

 
Ultimo aggiornamento: Venerdì 19 Giugno 2020, 20:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA