Spray urticante in scuola del Cremonese: 5 intossicati. «È stata una 14enne, l'ha fatto per gioco»

Spray urticante in scuola del Cremonese: 5 intossicati. «È stata una 14enne, l'ha fatto per gioco»
Un altro caso di intossicazione da spray al peperoncino dopo l'episodio di Pavia: stavolta il caso riguarda una scuola di Soncino, in provincia di Cremona. Cinque ragazzi, spiega l'Azienda di emergenza urgenza in una nota, sono stati portati al pronto soccorso con sintomi da intossicazione.

A usare lo spray sarebbe stata una studentessa di 14 anni. Intorno alle 13, quando i 20 ragazzi che frequentano la prima dell'istituto stavano per lasciare l'aula, la studentessa ha spruzzato in aria il gas urticante. Si è formata una nube gassosa che è rimasta sospesa in aria e 5 dei venti ragazzi hanno subito una lieve intossicazione e sono stati trasportati per controlli all'ospedale Maggiore di Crema (Cremona).

«Avrebbe spruzzato lo spray urticante per gioco la studentessa di 14 anni che frequenta la prima classe del corso per Chef nel centro di formazione professionale da me diretto», dice il preside Alessio Gatta del Cfp di Soncino (Cremona), che minimizza l'episodio accaduto oggi attorno alle 13, poco prima della fine delle lezioni nella sua scuola. I carabinieri che conducono le indagini si chiedono innanzitutto come una 14enne possa aver acquistato o comunque essere entrata in possesso di una bomboletta contente gas urticante.

Ultimo aggiornamento: Lunedì 10 Dicembre 2018, 15:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA